Prodotti

Utilizzando Apple HealthKit migliora la cura nei pazienti con diabete di tipo 1

Kumar e BlakeBlake diabetico tipo 1 era scoraggiato dai risultati del suo diabete e in particolare nella notte sentiva freddo: la glicemia era come impazzita. Lori Paging medico di Blake e sua madre non restava altro che sedersi al computer, dove scrivere la lista delle misurazioni del glucosio del figlio nel corso delle precedenti 12 ore per garantire tutti i dati vitali al pediatra diabetologo.
Ora, però, letture di glucosio di Blake sono disponibili a portata di mano del suo medico.
Rajiv Kumar, MD, un endocrinologo pediatrico alla Stanford e Lucile Packard del Children Hospital di Stanford, possono accedere alle letture dello zucchero nel sangue dell’adolescente rapidamente, senza che i genitori debbano sgranocchiare numeri o fissare un appuntamento in clinica. Ed è tutto merito di unanuova piattaforma di assistenza sanitaria sviluppata da parte di Apple.
Nel mese di settembre 2014, la società ha rilasciato Apple HealthKit, una tecnologia che può condividere in modo sicuro i dati generati dai pazienti con applicazioni di terze parti, tra cui Epic MyChart, la cartella clinica elettronica e sistema portale del paziente utilizzato da Health Stanford Children.

Pubblicità

Programma pilota

Kumar ha iniziato il pilotaggio con HealthKit a marzo con 10 pazienti, tra cui Blake, per valutare la sua capacità di monitorare i livelli di zucchero nel sangue. Kumar è così soddisfatto dei risultati che sta ora progettando di offrire il programma a un numero maggiore di suoi pazienti che fanno uso di un monitor continuo del glucosio (CGM).
“Siamo molto entusiasti di questa esperienza”, ha detto. “I nostri endocrinologi sono ora in grado di valutare facilmente grandi volumi di dati riguardanti lo zucchero nel sangue tra gli intervalli tra una visita clinica e l’altra, identificando rapidamente le tendenze per poter pianificare meglio il fabbisogno d’insulina e i cambiamenti di regime.”
“C’è anche un ulteriore vantaggio”, ha detto Kumar, per un medico di pediatria endocrinologica:”non abbiamo più bisogno di scaricare i dati durante le visite cliniche, e questo ci permette di trascorrere più tempo con i nostri pazienti e i loro genitori.”
Come funziona? I pazienti come Blake indossano un monitor vontinuo del glucosio che invia 288 letture della glicemia al giorno verso un dispositivo cellulare Apple tramite Bluetooth. I dati vengono trasmessi in modo sicuro tramite HealthKit nella cartella clinica elettronica del paziente alla Stanford attraverso l’applicazione MyChart.
Il lavoro è un esempio di attenzione di Stanford Medicine sulla precisione in ambito sanitario salute generando una cura che è proattiva, predittiva e personalizzata.
A Blake è stato diagnosticato il diabete quattro anni fa, e mi ha detto che l’uso di un monitor collegato al suo iPhone è stato un punto di svolta.
In passato, lui e sua madre ha cercato di essere diligenti nel comunicare le misurazioni di glucosio e la valutazione delle esigenze e dosaggiouna dell’insulina necessaria per il trattamento della malattia. Ma questo non è stato facile per Blake, tra scuola, compiti, la pratica di calcio e una miriade di attività che lo tengono occupato. Lasciando la maggior parte degli oneri a mamma Lori.

Ora, se lei o Blake ha domande o dubbi sulle tendenze nelle sue letture di glucosio, possono semplicemente inviare un messaggio a Kumar attraverso MyChart. Le letture saranno stati caricati già da Blake nella cartella clinica elettronica ed pronti per l’esame di Kumar.
“Mi piace”, ha detto Lori. E per Blake, non è necessaria alcun ulteriore sforzo.

Pubblicità