Complicanze varie/eventuali

Forte caduta delle amputazioni legate al diabete dal 1990

Adv

piedi

Amputazioni degli arti inferiori sono una delle complicazioni più gravi e invalidanti del diabete, e diventano necessarie quando il danno del nervo e dei vasi sanguigni causata dalla condizione colpisce l’apporto di sangue agli arti inferiori, soprattutto i piedi. Problemi gravi con i piedi (tra cui ulcerazioni) sono un motivo frequente di ospedalizzazione tra i pazienti che hanno il diabete.

Questo nuovo studio ha analizzato i tassi di amputazione nella regione Fionia di Danimarca (con 0,5 milioni di abitanti e considerato rappresentativo sia della popolazione di Danimarca, nel suo insieme che in altri paesi ad alto reddito d’Europa e del mondo) durante il periodo 1996-2011. Le amputazioni sono stati identificati dal sistema amministrativo, tramite il collegamento con la Danish National Diabetes Register, e l’analisi dati sulla mortalità nella popolazione estratti dal Statistics Denmark.

L’analisi ha mostrato importanti riduzioni delle amputazioni legate al diabete di vario tipo. I ricercatori hanno trovato una riduzione annua dell’amputazione sotto-caviglia tassi (BAA) tra i pazienti con diabete del 10% e la riduzione annua di amputazione sotto il ginocchio (BKA) per i pazienti con diabete del 15%; per amputazioni sopra il ginocchio (AKA), il tasso annuo di riduzione per le persone con diabete è stato di circa il 3%, ma non statisticamente significativo.

I tassi di amputazione non correlate al diabete (ad esempio causate da malattie vascolari e ischemia) sono rimaste invariati in questo periodo. Nonostante le riduzioni dei tassi di amputazione per le persone con diabete, queste hanno più probabilità di subirne una di coloro senza la patologia. Durante il periodo 1996-2011, per un totale di 2.832 amputazioni effettuate, di cui 1.285 su pazienti con diabete e 1.547 tra gli individui senza. I pazienti diabetici avevano un 11 volte maggiore tasso di BAA rispetto alle persone senza diabete. Per BKA, c’era un aumento di 7 volte nella frequenza e per l’AKA di quattro volte.

Gli autori ritengono che la migliore cura legata al diabete e sue complicazioni, come il miglioramento della terapia farmacologica, nel controllo dell’arto l’auto-cura delle ulcere del piede (che può peggiorare fino a a richiedere l’amputazione), sono la causa centrale delle aliquote che portano alla riduzione dell’amputazione.

“Il nostro studio suggerisce che la riduzione dei tassi di amputazione tra i pazienti con diabete è dovuto al miglioramento dell’attenzione nella cura delle persone con diabete L’introduzione della chirurgia vascolare e il miglioramento delle tecniche chirurgiche non riesce a spiegare i nostri risultati, dal momento che queste procedure sono applicate allo stesso modo in individui con e senza diabete. I risultati in individui con diabete possono essere quindi spiegati solo dal miglioramento nella cura del diabete, vale a dire mediante il controllo metabolico attraverso farmaci o stile di vita, o cambiamenti nel modo in cui cura è dispensata, tra cui lo screening.” Dicono i ricercatori

Gli autori concludono: “La riduzione delle amputazioni tra i diabetici è incoraggiante. I risultati qui presentati indicano che le strategie cliniche diabetiche multidisciplinari ottimizzate per lo screening e il trattamento di complicanze legate al diabete sono benefiche. E ‘incoraggiante che il tasso complessivo di amputazione è in calo nella maggior parte del mondo. Tuttavia, i tassi di amputazione nei pazienti con diabete rimangono alti rispetto ai soggetti senza DM è pertanto rappresentano una grande sfida per migliorare la cura. ”

Per ridurre ulteriormente il tasso di amputazioni, gli autori suggeriscono “un focus sulla creazione di strategie cliniche per i diabetici multidisciplinari altamente specializzate nella diagnosi e trattamento delle malattie macro e microvascolari sottostanti; e in specie sull’ulcera nel piede diabetico la quale ha un ruolo importante all’interno di queste strategie”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: