Complicanze varie/eventuali

I giovani con l’acne più inclini a insulino-resistenza

pelleMaschi adolescenti con l’acne hanno avuto una maggiore prevalenza di resistenza all’insulina rispetto ai pazienti di controllo, secondo i risultati dello studio recentemente pubblicato in JAMA Dermatology.

I ricercatori in India hanno condotto uno studio trasversale su 100 pazienti di sesso maschile di età compresa tra i 20 ei 32 anni (età media 22,7 anni) e 100 controlli appaiati per età senza acne (età media 23,7 anni), da un dipartimento di dermatologia ambulatoriale.

“Maschi postadolescenti erano stati reclutati solo per annullare gli effetti di insulino-resistenza fisiologica che si vedono al momento della pubertà e l’adolescenza”, hanno scritto i ricercatori.

L’Acne Grading System globale è stato utilizzato per dividere i pazienti con acne in quattro gruppi di gravità individuali con 25 pazienti ciascuno.

Il National Cholesterol Education Programme modificato coi criteri dell’Adult Treatment Panel III sono stati usati per diagnosticare la sindrome metabolica tramite il Homeostasis Model Assessment-Insulin-Resistance (HOMA-IR) utilizzato per misurare la resistenza all’insulina, considerando un valore HOMA-IR maggiore di 2,5.

I pazienti con acne avevano una prevalenza significativamente più alta di insulino-resistenza: il 22% rispetto al 11% nella coorte di controllo (P = .03). C’era una prevalenza comparabile di sindrome metabolica: il 17% tra i pazienti con acne e il 9% nella coorte di controllo (P = .09).

I gruppi con acne grave non hanno avuto un diversa e significativa prevalenza di insulino-resistenza e sindrome metabolica.

La coorte con acne grave aveva un peso medio superiore rispetto ai pazienti con acne lieve (P = .02).

“Il nostro studio trasversale è stato richiesto dal ritrovamento comune dell’acne nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico, un’anomalia endocrinologica in cui la resistenza all’insulina può essere causale per lo sviluppo di acne”, hanno scritto i ricercatori.

“I pazienti maschi postadolescenti con acne sono più inclini ad avere valori HOMA-IR medi maggiori, e superiore significa livelli di glucosio a digiuno, con una maggiore prevalenza di resistenza all’insulina, e una maggiore media di pressione arteriosa sistolica e diastolica rispetto ai controlli”, i ricercatori ha concluso. “La resistenza all’insulina può essere una tappa verso il prediabete ed i pazienti possono sviluppare iperinsulinemia o diabete di tipo 2 in futuro. Questi pazienti devono essere seguiti per determinare se si sviluppano le condizioni associate con l’insulino-resistenza “.