Complicanze varie/eventuali Ricerca

Scoperta accelera il processo di guarigione delle ferite

Adv
Ricerca

I ricercatori del Centro Studi sulla Biologia del Cancro (CCB) hanno scoperto una tecnica per accelerare la guarigione delle ferite. La scoperta del Centro di Adelaide, South Australia, è stata pubblicata sulla rivista scientifica internazionale Peer-Reviewed Developmental Cell.

Il dottor Michael Samuel a capo della ricerca afferma che le ferite croniche – lesioni alla pelle non guarite correttamente entro tre mesi –  colpiscono centinaia di milioni di persone in tutto il mondo e costano all’economia australiana 2.600.000.000 $ all’anno.

“Quando la pelle è ferita, la prima priorità di guarigione è di chiuderla rapidamente per ridurre il rischio di infezione”, ha detto il dottor Samuel.

“Tuttavia, prima che questo possa essere fatto, un ponteggio deve essere fatto per supportare la nuova pelle, un po’come quando si costruisce una casa. Ma fare questa piattaforma è un processo lento.”

Samuel e il suo team hanno scoperto un modo per accelerare il processo di costruzione di questa impalcatura, inibendo una proteina chiamata 14-3-3?.

“È interessante notare che 14-3-3? è presente a livelli molto elevati nelle ferite croniche non guarite, come, ad esempio le ulcere diabetiche, suggerendo che questo può essere il motivo per cui le ferite croniche guariscono molto lentamente”, ha detto.

“Il prossimo passo della nostra ricerca è di scoprire se inibendo 14-3-3? lo si può essere utilizzare per aiutare le persone con ferite da malattie croniche non guarite a farle rimettere più in fretta.”

“Le ferite croniche hanno un impatto serio sulla qualità della vita di un malato che colpisce la loro produttività e la mobilità,” ha detto il prof Lloyd.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: