Complicanze varie/eventuali Terapie

Una singola ed elevata dose di vitamina D iniettata in intramuscolo puo? alleviare la neuropatia diabetica dolorosa

Adv

dolore

dolore

In pazienti con neuropatia diabetica dolorosa, una singola elevata dose di vitamina D iniettata per via intramuscolare  sembra conferire una significativa riduzione dei sintomi, secondo l’analisi dei dati.
Rayaz A. Malik, professore di medicina presso la Weill Cornell Medicine in Qatar, e colleghi hanno valutato 143 adulti (età media 52 anni) con diabete di tipo 1 o di tipo 2 per determinare l’effetto di una elevata dose iniettata per via intramuscolare di vitamina D (600.000 UI) sulla neuropatia diabetica dolorosa. I partecipanti sono stati valutati al basale e su quattro visite successive ogni 5 settimane, con visite di follow-up che si svolgevano a distanza da 4 a 6 settimane (Visita 2), da 8 a 12 settimane (visita 3), da 14 a 16 settimane (visita 4) e 18 a 20 settimane (visita 5). Alla visita 1, i partecipanti hanno ricevuto una singola dose intramuscolare di 600.000 UI di vitamina D.

La linea di base di siero di concentrazione di 25-idrossivitamina D era 31,7 ng / mL e la prova di carenza di vitamina D (25- D <20 ng / mL) era presente nel 40,5% dei partecipanti.

I ricercatori hanno scoperto che tra la visita 1 e la 5, vi è stato un aumento dei livelli del 25- (OH) D (da 31,7 ng / mL a 46,2 ng / mL; P <.0001). HbA1c è diminuita da visita 1 alla  5 (dal 8,6% al 8,2%; P = .02), mentre vi è stato un aumento del colesterolo HDL (da 39 mg / dL a 43 mg / dL; P = .03); nessun cambiamento è stato trovato per il colesterolo totale o trigliceridi. Un piccolo aumento per livelli sierici di calcio ( P = .009).

Un cambiamento nella posizione di indice McGill del dolore è stata osservato tra la visita 1 e la 2 ( P = .001), con ulteriori diminuzioni nella visita 3 ( P <.0001), visita 4 ( P <. 0001) e 5 ( P <.0001 ) vs. visita 1. Rispetto alla visita 1, il punteggio del dolore McGill è costantemente diminuito nell’arco delle successive quattro visite ( P <.0005).

“Le opzioni di trattamento per la neuropatia diabetica dolorosa sono attualmente limitati a causa degli effetti collaterali da molte delle attuali terapie”, hanno scritto i ricercatori. “Riconosciamo che una limitazione importante di questo studio è la mancanza di un gruppo placebo. Tuttavia, una sola alta dose intramuscolare di vitamina D sembra essere un trattamento sicuro ed efficace per la neuropatia diabetica dolorosa”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: