Emozioniamo Ricerca

La depressione è più che un disturbo mentale: colpisce tutto il corpo

Adv
Ascolto

Un team internazionale di ricercatori guidato dall’Università di Granada (UGR) ha scientificamente provato per la prima volta che la depressione è più di un disordine mentale, essa provoca importanti alterazioni dello stress ossidativo, quindi dovrebbe essere considerata una malattia sistemica, dal momento che colpisce tutto l’organismo.

I risultati di questo lavoro, pubblicato nel rinomato Journal of Clinical Psychiatry, potrebbero spiegare l’associazione significativa che la depressione ha con malattie cardiovascolari e cancro, e perché le persone sofferenti di depressione muoiono più giovani. Allo stesso tempo, questa ricerca può aiutare a trovare nuovi bersagli terapeutici per la prevenzione e il trattamento della depressione.

Adv

L’autore principale di questo lavoro è Sara Jiménez Fernández, Ph.D. studente presso l’UGR e psichiatra lo Jaén Medical Center (Jaén, Spagna). I co-autori sono professori dell’UGR Psychiatry Manuel Gurpegui Fernández de Legaria e Francisco Díaz Atienza, in collaborazione con Christoph Correll dall’Hillside Hospital Zucker (New York, Stati Uniti d’America).

Uno studio su 3961 persone

Questa ricerca è una meta-analisi di 29 studi precedenti che ha coinvolto 3961 persone, ed è il primo lavoro dettagliato del suo genere su ciò che accade nel corpo delle persone che soffrono di depressione. Si studia lo squilibrio tra individuo e l’aumento di vari parametri dello stress ossidativo (soprattutto malondialdeide, un biomarker per misurare il deterioramento ossidativo della membrana cellulare) e la diminuzione di sostanze antiossidanti (come l’acido urico, zinco, e l’enzima superossido dismutasi).

I ricercatori hanno dimostrato che dopo aver ricevuto il consueto trattamento contro la depressione, i livelli di malondialdeide dei pazienti sono stati notevolmente ridotti, al punto che erano indistinguibili dagli individui sani. Allo stesso tempo, zinco e acido urico aumentavano fino a raggiungere livelli normali (cosa che non si verifica nel caso dell’enzima superossido dismutasi).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: