Prodotti

Dimenticheremo le iniezioni di insulina: nuove patch Integrano le cellule beta del pancreas per il controllo della glicemia

Una immagine al microscopio elettronico a scansione (SEM) della patch a microaghi.

Una immagine al microscopio elettronico a scansione (SEM) della patch a microaghi.

Presso la University of North Carolina a Chapel Hill i ricercatori della North Carolina State University hanno compiuto un passo fondamentale che cambia il modo in cui viene messa in circolo l’insulina per trattare il diabete. Attualmente la maggior parte delle persone o fa iniezioni con ago o gestisce tramite microinfusore d’insulina, mentre il trapianto di cellule beta pancreatiche non è ancora abbastanza avanzato per l’adozione. Gli aghi sono dolorosi e le iniezioni impropri possono portare a ipoglicemia, mentre le pompe non sono per tutti e hanno i loro limiti.

Il team della North Carolina ha sviluppato una patch che incorpora le cellule beta naturali all’interno di minuscoli aghi di polimero in tutta la sua superficie. Questo permette alle cellule di comportarsi naturalmente senza interagire direttamente con il corpo, e quindi non provoca una risposta immunitaria.

Le patch di cellule beta sono di piccole dimensioni e sono state testate su animali di piccola taglia con diabete di tipo 1, dimostrando che erano in grado di controllare i picchi dei livelli dello zucchero nel sangue per un massimo di dieci ore.

“Questo studio fornisce una possibile soluzione per il problema  del rigetto, che da tempo affligge gli studi sui trapianti di cellule pancreatiche per il diabete”, ha detto l’autore senior Zhen Gu, PhD, professore assistente presso il UNC / NC Dipartimento di ingegneria biomedica, in una dichiarazione. “In più si dimostra che siamo in grado di costruire un ponte tra i segnali fisiologici all’interno del corpo e queste cellule terapeutiche al di fuori del corpo per mantenere i livelli di glucosio sotto controllo.”

glucose-amplifier