Complicanze varie/eventuali

Polineuropatia distale simmetrica legata alle componenti della sindrome metabolica

distalsymmetLa polineuropatia distale simmetrica (DSP) in prevalenza aumenta con un crescente numero di componenti della sindrome metabolica, secondo uno studio pubblicato online il 10 marzo sulla rivista scientifica Diabetes.
Brian C. Callaghan, MD, presso l’Università del Michigan ad Ann Arbor, e colleghi hanno determinato la prevalenza di DSP sintomatica sulla base  prospettiva di salute, invecchiamento del corpo e attraverso una composizione dello studio stratificata per lo stato glicemico e il numero di ulteriori componenti della sindrome metabolica . DSP è stata definita come sintomatologia neuropatica in più di uno o tre test dei di conferma (monofilo pesante, velocità di conduzione peroneale, e soglia delle vibrazioni).
I ricercatori hanno scoperto che il 21,0 per cento dei 2.382 partecipanti con misure di neuropatia aveva il diabete, il 29,9 per cento aveva prediabete, il 52,8 per cento ha avuto la sindrome metabolica, e 11,1 per cento aveva DSP. Stratificato per stato glicemico, il numero di componenti della sindrome metabolica ha visto un aumento DSP prevalente (P = 0,03). Le uniche misure di sindrome metabolica significativamente associati con DSP erano il diabete (modello trasversale: odds ratio, 1,65) e l’emoglobina A1c basale (modello longitudinale: odds ratio, 1.42). Associazioni significative con più esiti di neuropatia secondari sono stati osservati per la circonferenza della vita e lipoproteine ??ad alta densità.
“Indipendentemente dallo stato glicemico, la DSP sintomatica è più comune nei pazienti con altri componenti della sindrome metabolica,” scrivono gli autori. “Tuttavia, la questione di quali componenti della sindrome metabolica possono guidare questa associazione, oltre all’iperglicemia, rimane poco chiaro.”
Un autore ha divulgato legami finanziari con l’industria dei dispositivi medici.

Pubblicità
Pubblicità