Donne e diabete

Ormone chiave nel periodo dello sviluppo prenatale può indicare l’origine del diabete di tipo 2 nei bambini

La leptina inibisce lo sviluppo prenatale di connessioni neuronali tra cervello e del pancreas. Credit: Sebastien G. Bouret, PhD

La leptina inibisce lo sviluppo prenatale di connessioni neuronali tra cervello e del pancreas. Credit: Sebastien G. Bouret, PhD

La leptina inibisce lo sviluppo prenatale di connessioni neuronali tra cervello e del pancreas. Credit: Sebastien G. Bouret, PhD

Un nuovo studio condotto dai ricercatori presso l’Istituto di Ricerca Saban del Children Hospital of Los Angeles (CHLA) riferisce che la presenza di leptina – un ormone secreto dalle cellule adipose fondamentale per mantenere l’equilibrio energetico del corpo, inibisce lo sviluppo prenatale di connessioni neuronali tra il cervello e il pancreas. I risultati potrebbero aiutare a spiegare l’origine del diabete di tipo 2, in particolare nei bambini di madri obese.

Questo studio rivela un ruolo di regolamentazione imprevisto della leptina sul sistema nervoso parasimpatico durante lo sviluppo embrionale, che può avere importanti implicazioni per la comprensione dei primi meccanismi che contribuiscono al diabete. I risultati sono pubblicati online dalla rivista Cell Reports il 24 marzo 2016 in anticipo sulla edizione a stampa del 5 aprile 2016.

Il sistema nervoso autonomo, composto da ramo simpatico e parasimpatico, è essenziale per la regolazione dei livelli del glucosio nel sangue controllando direttamente la secrezione di insulina da parte del pancreas. i livelli di secrezione di insulina e  glucosio nel sangue sono regolati anche da fattori ormonali, tra cui leptina, e disregolazione della funzione pancreatica e la secrezione di insulina è un segno distintivo del diabete.

“Abbiamo dimostrato che l’esposizione del cervello embrionale del topo per leptina nel corso di un periodo chiave dello sviluppo ha provocato alternanze permanenti nella crescita dei neuroni del tronco cerebrale al pancreas, causando disturbi a lungo termine per l’equilibrio dei livelli di insulina nel topo adulto , “ha dichiarato Sebastien G. Bouret, PhD, ricercatore nel programma di neuroscienze dello sviluppo presso CHLA.

Guardando quando si è verificato l’innervazione autonomica – la creazione di collegamenti diretti tra il cervello e le cellule beta pancreatiche – e i fattori che influenzano durante lo sviluppo embrionale, gli scienziati hanno scoperto che i recettori leptina sono altamente espressi nel tronco cerebrale. Quando gli scienziati hanno iniettato una singola dose di leptina direttamente nel cervello degli embrioni di topo durante metà della gestazione, questi hanno avuto un effetto permanente di riduzione della connettività tra tronco cerebrale e del pancreas.

“Questa ripartizione in comunicazione dal cervello al pancreas ha provocato la regolazione del glucosio alterato, o omeostasi, nel topo adulto”, ha detto Bouret, che è anche professore associato di pediatria presso la Keck School of Medicine della University of Southern California. “Questo studio rivela un ruolo di regolamentazione imprevisto per l’ormone leptina noto per essere prodotto dalle cellule adipose. Perché i bambini di mamme obese hanno alti livelli di leptina, che potrebbe metterli a più alto rischio per il diabete di tipo 2 e l’obesità.”

Fornito da Children Hospital of Los Angeles