Vivo col Diabete

Eccezionale! Un piccolo gesto per un grande risultato

Adv

mani

Laviamoci, lavatevi le mani! Quale miglior giorno per pensare all’igiene delle proprie mani se non ora, si perché desideriamo ricordare che Il 5 maggio sarà Giornata mondiale per la pulizia delle mani. Un gesto semplice che deve diventare un’abitudine, una pratica d’igiene personale per la salute di ognuno e di tutti. Avere le mani pulite significa semplicemente limitare la diffusione di microorganismi patogeni come virus e batteri. Ed è bene ricordarlo con la stagione influenzale alle porte: il lavaggio delle mani è una misura di prevenzione fortemente raccomandata per evitare la trasmissione del virus influenzale.

La Giornata mondiale per l’igiene delle mani è una iniziativa dall’ONU congiuntamente a Global Public-Private Partnership for Handwashing, una coalizione internazionale di agenzie governative, settore privato, istituzioni accademiche e associazioni non governative. Tra i membri del comitato di direzione c’è anche l’Unicef. La giornata è un’occasione per rendere tutti più consapevoli dell’importanza della pulizia delle mani e per sensibilizzare l’opinione pubblica.

Lavarsi le mani è un gesto efficace e alla portata di tutti per prevenire la malattia. Ecco 10 cose da tenere a mente:

Con una corretta igiene delle mani il rischio di infezioni scende fino al 40%

Quando lavarsele? Prima di toccare il cibo, cucinare e di mettersi a tavola. Lavati le mani anche dopo aver maneggiato alimenti crudi, come la carne. E poi dopo aver toccato superfici su cui di mani ne sono passate, ad esempio sui mezzi pubblici. Prima e dopo essere andato in bagno, prima di mettere le lenti a contatto, prima e dopo aver medicato una ferita e aver cambiato un pannolino. Anche il contatto con gli animali domestici richiede la giusta attenzione: lavati le mani dopo averli toccati

L’igiene delle mani è importante ovunque, a cominciare naturalmente dai centri sanitari.

Usa il sapone. Acqua corrente e sapone è un’accoppiata vincente per igienizzare le mani: la quantità di batteri presenti sulla pelle scende fino a 10 volte. Solo un centimetro quadrato di pelle ne contiene oltre mille

Se si è fuori casa? Gel e soluzioni alcoliche possono sostituire acqua e sapone

Ma come lavarsele? Non solo i palmi delle mani, pulisci bene anche il dorso e lo spazio fra le dita per almeno trenta secondi. Non dimenticare i pollici e le unghie da strofinare accuratamente sul palmo dell’altra mano, e viceversa. Non essere frettoloso: tutte queste operazioni richiedono 30 secondi

Lava e asciuga. Dopo aver lavato le mani ricorda di asciugarle: l’umidità non fa altro che far proliferare i batteri

Se ti trovi in un bagno pubblico, e se necessario, usa l’ultima salvietta per chiudere il rubinetto

Insegna ai bambini a come seguire queste operazioni. Prima si impara meglio è.

#test666666666666666666.88888/4

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: