Mangiare e bere

La cura del friggione

Adv

La cura del friggione
Print
Tipo ricetta: Verdure
Tipo cucina: Italiana
Autore:
Tempo preparazione:
Tempo cottura:
Tempo totale:
Porzione: 4
Il friggione è un tipico piatto bolognese la cui ricetta è stata depositata dall’Accademia Italiana della Cucina alla Camera di Commercio di Bologna. Il friggione si può gustare in ogni stagione. Caldo durante l’inverno per accompagnare le carni o la polenta, freddo d’estate.
Ingredienti
  • 4 kg di cipolle bianche
  • 300 gr. di pomodori pelati
  • 1 cucchiaino di sale grosso
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiaini di strutto
Preparazione
  1. Pelare le cipolle, affettarle sottilmente, condirle con lo zucchero e il sale grosso e metterle a macerare da due a quattro ore. Coprire il recipiente dove si lasciano macerare le cipolle. Trascorso il tempo mettere le cipolle con la loro acqua e lo strutto in un capace tegame e fare cuocere, a fuoco molto lento, mescolando di frequente fino a quando le cipolle diventano di un bel colore biondo molto scuro. Se tendono ad attaccarsi aggiungere un po’ di acqua. Unire i pomodori spezzettati e continuare la cottura ancora per un paio d’ore, sempre a fuoco moderato e sempre mescolando di frequente.
Dose per persone: 100 grammi Calorie: 230 Grassi: 10 Carboidrati: 25 Fibre: 4 Proteine: 8
Note
Pochi lo sanno: il friggione, freddo, può essere usato come rimedio naturale per gli eritemi e piccole scottature. Applicato nell'area interessata per qualche minuto aiuta a lenire il bruciore.

friggione
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: