Terapie

Gli scienziati britannici consigliano: c’è bisogno di triplicare l’apporto giornaliero di vitamina D

1-britishscienGli scienziati ci avvertono che dobbiamo triplicare la nostra quotidiana assunzione di vitamina D per mantenere le ossa sane in un nuovo rapporto rilasciato al governo britannico oggi (giovedì 21 luglio 2016).

Pubblicità

La nuova raccomandazione, formulata dal Comitato consultivo sulla Nutrizione Scientifica (SACN), arriva dopo una revisione quinquennale che ha rivelato una persona su cinque nel Regno Unito ha livelli insufficienti di vitamina D.
Il corpo umano immagazzina la maggior parte del suo contenuto di vitamina D dalla luce solare diretta sulla pelle, ma abbiamo anche una piccola quantità di alcuni alimenti, tra cui pesci grassi , come il salmone, uova e alimenti a cui l’apporto di vitamina D è aggiunto, come alcuni cereali e grassi.
La vitamina D è essenziale per l’assorbimento del calcio che è vitale per mantenere ossa e denti sani. La mancanza di questa vitamina può portare a una serie di condizioni, tra cui grave rachitismo nei bambini e osteomalacia negli adulti, che causano l’indebolimento, ammorbidimento e anche deformazione delle ossa. Altre malattie come il diabete e il cancro sono collegate con bassi livelli di vitamina D, ma la prova non è ancora sufficientemente forte.
La revisione, presieduta dal professor Hilary del Dipartimento di Oncologia e Metabolismo presso l’Università di Sheffield, ha concluso che al fine di proteggere la salute delle ossa e dei muscoli, tutti con più di un anno di età abbiamo bisogno di 10 microgrammi (10ug) di vitamina D al giorno.
Gruppi più a rischio di carenza di vitamina D sono:
– Le persone che non fanno molta vita all’aria aperta – come gli anziani
– Gruppi etnici minoritari con la pelle scura, che non fanno vitamina D con la stessa facilità
– Coloro che copre la loro pelle per motivi religiosi e culturali
– Le persone in occupazioni con esposizione alla luce solare limitata – come i lavoratori del turno di notte
Il professor Powers, un esperto in nutrizione umana, ha detto: “Se le raccomandazioni sono seguite questo dovrebbe ridurre il rischio di malattia ossea nella popolazione del Regno Unito.
“La revisione ha concluso che per proteggere ossa e muscoli per la salute la gente dovrebbe raggiungere una concentrazione nel sangue di vitamina D di 25nmol / L tutto l’anno.
“Fino ad ora si è supposto che la luce solare avrebbe fornito la vitamina D necessaria per la maggior parte della popolazione durante tutto l’anno. Ora sappiamo che questo non è vero perché circa una persona su cinque nel Regno Unito hanno un basso livello nel sangue di vitamina D. ”
Il SACN hanno raccomandato che, al fine di raggiungere questo livello nel sangue delle persone occorrono 10ug vitamina D al giorno. Tuttavia, l’assunzione media di vitamina D da alimenti e integratori è solo di circa 3ug.
“Sono pochissimi gli alimenti che sono una buona fonte di vitamina D, quindi è molto importante per garantirla includere una varietà di pesce azzurro (come il tonno, salmone e sardine), uova e alcuni cereali da colazione fortificati nelle nostre diete.
“Nel 1950 dopo la seconda guerra mondiale, il governo ha emanato una dose di olio di fegato di merluzzo per i bambini ogni giorno per integrare la loro dieta con una buona fonte di vitamina D, ma successivamente è stato pensato che la cosa fosse inutile.”
Credo che questa raccomandazione non riguardi solo la “perfida albione”, poiché tali parametri sono insufficienti anche bel “Belpaese”, meditare e agire è quanto mai necessario.

Pubblicità