Terapie

Un pacco di differenza

Pubblicità

diabetes700_5-26-16.3.11.39La dimensione porta lontano nel bruno sentimento di un percorso sentito dentro. Noi diabetici viviamo sul bagnasciuga, la linea fisica di confine tra la terra e il mare. Una linea tratteggiata tante volte nel corso del tempo e in questi scampoli d’estate che proprio ad agosto vanno a culminare. Echeggia un sentimento di riflessione sul suono udito nelle notti di città tra rumori di motori e urla solitarie di dolore, piacere o semplicemente fini a se stesse.

Estate, agosto il comando cerebrale, neuronale indica sorrisi risate, e allora cosa vuole la malinconia? Strano sentimento la malinconia, ti coccola e ti regala pensieri, ti fa sentire gli odori di emozioni e sorrisi regalati ai giorni trascorsi, ti prende per mano e ti porta tra ricordi spesso ti tira fuori un sorriso tra le braccia della nostalgia. E i pacchi ancora da aprire cosa portano dentro? Un accento da puntellare e estrapolare tra i cassetti incasinati della vita. Sappi che sono in ammollo ma non mollo, a parte il pacco dei desideri.

Pubblicità

Una scatola misteriosa ai più ma non per te.

Magari manco ci guardi, oggi anch’io anche tu dai tutto per scontato, dovuto: e invece non si dovrebbe. Dentro quella scatola c’è quanto serve per andare avanti nel controllo della glicemia per i prossimi tre mesi, gli accessori di ricambio per il microinfusore e sensore. Tutto questo insieme di cose ha un valore complessivo approssimativo di 4000 euro/trimestre (per difetto). Sabato scorso sono andato alla farmacia ospedaliera a ritirare il materiale indicato in precedenza.

Ecco io, noi tutti dimentichiamo sempre il valore, non solo monetario, di una sanità pubblica, è vero che molte prestazioni sono state ridimensionate alcune eliminate dai livelli essenziali di assistenza, i servizi garantiti dallo stato, ma a confronto di polizze assicurative private, in Italia come negli USA, il livello di copertura del pubblico va per la maggiore.

Ricordiamo il valore di ogni singolo aspetto del vivere, e che tra questi appunto c’è l’avere un servizio sanitario pubblico efficiente e in grado di rispondere adeguatamente a una patologia sistemica qual’è il diabete. Tutto si può cambiare nel corso della vita ma per migliorare, eliminare sprechi e corruzione nella sanità, non per danneggiare i cittadini, i contribuenti noi malati.