Reni Ricerca

Diabete tipo 1: nuovi test delle proteine possono permettere la diagnosi precoce della nefropatia diabetica nei bambini

Adv
Reni

Nei bambini con diabete di tipo 1, i livelli sierici di due proteine possono servire come marcatori della nefropatia prima che la malattia possa rivelarsi dall’escrezione urinaria di albumina, secondo i risultati dello studio presentati alla riunione scientifica annuale  Clinic Expo Lab dell’American Association for Clinical Chemistry.
La diagnosi precoce è fondamentale per questa complicanza che colpisce dal 20% al 40% dei pazienti con diabete di tipo 1 e di tipo 2, e questi nuovi biomarcatori consentirebbero anche una prima diagnosi utile a un buon trattamento terapeutico, secondo i ricercatori.

Ioannis Papassotiriou , PhD, direttore del dipartimento di biochimica clinica presso l’Ospedale Pediatrico Aghia Sophia di Atene, in Grecia, e colleghi hanno misurato i livelli ematici di due proteine – il differenziatore del fattore di crescita-15 (GDF-15) e chitinasi-3-like-proteina 1 (YKL-40) – in 56 pazienti con diabete di tipo 1 di età compresa tra i 9 e 15 anni e 49 controlli sani di età compresa tra 6 e 19 anni al basale e dopo 12 a 15 mesi. La funzione renale è stata valutata anche attraverso il tasso stimato di filtrazione glomerulare (eGFR) e le misure dei neutrofili gelatinasi lipocalin associato (NGAL).

Al basale, GDF-15 livelli sono risultati simili nei due gruppi (gruppo diabete 289,5 pg / mL; controllo 278,6 pg / mL). Al follow-up, i ricercatori hanno segnalato che i livelli di GDF-15 nei pazienti con diabete erano significativamente più elevati (366,7 pg / mL; P = .001) rispetto al basale e nei controlli ( P <.001), e i livelli di YKL-40 erano significativamente aumentati nel gruppo diabete (dal 17,4 ng / ml al basale a 20,5 ng / mL; P <.001), ma non nei controlli. I ricercatori hanno anche osservato una ridotta funzione renale nei pazienti con diabete, con valori declinanti di eGRF e crescenti di NGAL.

“Questo è il primo studio a dimostrare un ruolo predittivo per siero GDF-15 e YKL-40 come marcatori precoci di nefropatia diabetica nei bambini e negli adolescenti con il diabete di tipo 1 prima che si verifichi una grave nefropatia conclamata,” Papassotiriou ha detto in un comunicato stampa. “La definizione di nuovi predittori con i test supplementari per l’escrezione urinaria di albumina utili alla diagnosi precoce della nefropatia diabetica potrebbero accelerare efficaci approcci di gestione e di trattamento necessari per ridurre al minimo i tassi di morbilità renale grave e la mortalità nei pazienti giovani con il diabete di tipo 1.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: