Tecno

Il diabetico navigatore solitario che grazie alla app si barcamena di meno

L'applicazione permette ai pazienti di monitorare i loro livelli di glucosio nel sangue, pressione arteriosa, peso e pasti per individuare facilmente le tendenze nel corso del tempo. Credit: University of Virginia

L’applicazione permette ai pazienti di monitorare i loro livelli di glucosio nel sangue, pressione arteriosa, peso e pasti per individuare facilmente le tendenze nel corso del tempo. Credit: University of Virginia

Un alunno dell’Università della Virginia laureatosi nel 2000 di nome Deng e che ora vive a Taiwan, ha osservato i suoi genitori e nonni faticosamente navigare tra le sfide quotidiane provenienti dal diabete di tipo II, sapendo che anche lui, è a rischio per la malattia. Ha visto in prima persona quanto sia importante per i pazienti monitorare la loro malattia nel corso quotidianamente e come ingombrante e inefficiente risultava essere il processo di monitoraggio.

Pubblicità

“Mia nonna, che ha 86 anni, misura lo zucchero nel sangue ogni giorno. In base a tali dati, lei e mia zia e lo zio controllano ciò che mangiano”, ha detto Deng. “Questo mi ha fatto capire che una conoscenza adeguata dei dati potrebbero evitare complicazioni e far vivere più a lungo.”

Deng sapeva anche che la sua famiglia era tutt’altro che sola. Più di 422 milioni di persone nel mondo soffrono di diabete, e più della metà di questi pazienti sono asiatici. Tali numeri crescono, e c’è anche una crescente mancanza di educatori del diabete e altri operatori sanitari che possono fornire ai pazienti un feedback giornaliero e settimanale tra le visite mediche.

“Questo è spaventoso – e, allo stesso tempo, rappresenta una opportunità”, ha detto Deng. “Mi sono reso conto che una soluzione cloud-based, con un app mobile, potrebbe contribuire ad alleviare la mancanza e fornire più feedback in tempo reale verso i pazienti carenti di supporto.”

Deng era ben preparato per creare questa soluzione. Cresciuto in una famiglia di medici – padre e fratello insegnano alla School of Medicine dell’Università della Virginia (UVA) hanno contribuito allo sviluppo dell’applicativo mobile. Gli studi di Deng presso la McIntire School of Commerce UVA lo hanno portato ad una carriera nella Silicon Valley, dove è stato coinvolto da diverse società impegnate nello sviluppo della tecnologia mobile.

Nel 2013, ha usato queste abilità utili a fondare H2 Inc. e lanciare un app mobile gratuita Health2Sync per la gestione del diabete. L’azienda è cresciuta costantemente, e questa estate ha assestato il suo più grande colpo fino ad oggi, quando la maggiore azienda di e-commerce della Cina, Alibaba, ha deciso di investire milioni di dollari nel servizio.

“Questo investimento sicuramente ha generato un sacco di business”, ha detto Deng.

Per utilizzare l’applicazione, i pazienti necessitano di una cavo apposito dedicato proprietario di H2 per trasferire automaticamente i dati dal loro glucometro al telefono o immettere manualmente i valori. L’applicazione analizza i dati per identificare tendenze, fornire un feedback e immediatamente generare livelli grafici di mappatura del glucosio di facile lettura per giorni, settimane e mesi. I pazienti possono registrare i dati aggiuntivi, come la pressione sanguigna, il cibo, i pasti, farmaci, esercizio fisico o iniezioni di insulina, per vedere come queste variabili influenzano i loro livelli glicemici.

L’applicazione permette anche ai pazienti di condividere le loro informazioni con i partner, come i familiari, gli operatori sanitari e medici. I partner possono ricevere avvisi o aggiornamenti riguardanti le condizioni del paziente e condividere i promemoria o suggerimenti tramite una funzione di messaggistica dell’app.

Dal suo lancio, Health2Sync ha raccolto più di 12.000 utenti attivi settimanali, 80 ospedali e cliniche partner e a quattro coerenti e recensioni a cinque stelle su entrambe le piattaforme Apple e Android. I revisori lodano l’applicazione perché aiuta a capire le tendenze nella loro salute, organizzare i dati del passato, i dati di sincronizzazione con più dispositivi e fornisce una documentazione dettagliata per i medici e gli operatori sanitari. I medici sono rimasti impressionati, dicendo che l’applicazione migliora l’efficienza, permette loro di coprire più pazienti e costruisce la fidelizzazione dei pazienti. Diciotto mesi dopo il lancio del servizio, Health2Sync ora ha i dati sufficienti per dimostrare l’efficacia clinica del servizio e inizia a espandersi in altri paesi dell’Asia, come dell’Europa e Americhe.

“I pazienti ci dicono che l’applicazione è davvero di livello superiore e li ha aiutati nel controllare la glicemia, capire il perché delle tendenze dei dati  e diminuire gli incidenti”, ha detto Deng.

Deng si augura che il coinvolgimento di Alibaba aiuterà H2 crescere la propria presenza in Cina, dove ci sono stati 109 milioni di casi di diabete nel 2015. Egli spera anche di espandersi nel mercato delle assicurazioni sanitarie in Asia con prodotti che aumentino le opzioni per i diabetici, che spesso hanno difficoltà a trovare un’adeguata copertura assicurativa.

“Anche in alcuni paesi asiatici, in cui è prevista la copertura sanitaria nazionale, le risorse a un certo punto non saranno più in grado di coprire i costi nella gestione delle malattie croniche”, ha detto Deng. “Dovranno aprirsi a soluzioni innovative nel settore privato.”

Deng ritiene che la tecnologia e la gestione dei dati avranno un ruolo chiave in queste soluzioni.

“La tecnologia consente una migliore raccolta dei dati e l’impegno del paziente, il che significa come i rischi possono essere controllati e le compagnie di assicurazione potrebbero essere disposti a offrire nuovi prodotti per i pazienti con diabete”, ha detto Deng. “Uno dei nostri prossimi passi è quello di sviluppare queste soluzioni innovative con i fornitori di assicurazioni private.”

Oltre a ridurre i costi dell’assicurazione, utilizzando i dati e la tecnologia per gestire al meglio le malattie croniche potrebbe anche contribuire a controllare l’aumento dei costi dell’assistenza sanitaria, un grave problema in molti paesi asiatici, così come negli Stati Uniti, nella sola Taiwan, il governo spende $ 1.5 miliardi di dollari all’anno per la cura dei i pazienti in dialisi, un tipico trattamento per l’insufficienza renale. Circa il 45 per cento di questi pazienti, Deng ha detto, hanno sviluppato problemi renali come complicazioni da diabete.

“Se c’è un modo migliore il controllo e buon compenso glicemico, quelle complicazioni potrebbe essere sia ritardate che impedite”, ha detto Deng. “Socialmente, il controllo del diabete significa non solo risultati migliori per i pazienti, ma anche una significativa riduzione dei costi per le complicazioni.”

Pubblicità