Dai media social e web

Un uomo passa 43 anni in sedia a rotelle per una diagnosi sbagliata

Adv

ca2e8ecb0a9f8134bf463ec0916def6f

Quando Rufino Borrego a 13 anni, gli venne diagnosticato da un ospedale di Lisbona una distrofia muscolare incurabile, il Jornal de Noticias ha riferito domenica scorsa

Dopo di che ha usato una sedia a rotelle per muoversi per più di quattro decenni, fino a quando un neurologo ha realizzato nel 2010 che in realtà soffriva di una malattia diversa che indebolisce i muscoli: la miastenia .

La malattia rara può essere trattata semplicemente prendendo farmaci per l’asma, e solo dopo un anno dalla nuova diagnosi, Borrego era in grado di camminare per la prima volta per andare a prendersi il caffè.

“Abbiamo pensato che fosse un miracolo,” Manuel Melao, proprietario del bar in Alandroal, sud-est del Portogallo, ha detto al giornale.

Ora a 61 anni, Borrego è in grado di vivere una vita normale, che richiede solo due sedute di fisioterapia all’anno.

Egli insiste che non nutre alcun cattivi sentimento contro l’ospedale che fece la diagnosi iniziale, riconoscendo come la miastenia era quasi sconosciuta nella professione medica nel 1960.

“Voglio solo fare uso della mia vita”, ha detto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: