Ricerca

Il diabete di tipo 1 spesso viene accompagnato da altre malattie autoimmuni

Adv

download-6

Janet B. McGill, MD, FACE, professore di medicina presso la Washington University School of Medicine di St. Louis endocrinologo e colleghi hanno valutato i dati del Registro di sistema di scambio sul diabete di tipo 1 da 25,759 persone con tale tipologia di malattia (età media, 23 anni, range 1-93 anni; il 28% di età compresa superiore ai 26 anni) per determinare la prevalenza e i fattori che possono predire l’associazione con altre malattie autoimmuni.

La metà dei partecipanti era di sesso femminile e il l’82% erano bianchi non ispanici; durata media del diabete era 10,6 anni a raccolta; HbA1c media era del 8,4%.

Una diagnosi di almeno un’altra malattia autoimmune è stato trovato per il 27% dei partecipanti; il 20% aveva una diagnosi addizionale, seguito dal 5% a due, e meno del 1% con tre, quattro o cinque.

L’età avanzata (P <.0001), il sesso femminile ( P <.001 dopo aggiustamento per età e durata) e bianchi non ispanici/etnia ( P <.001 dopo aggiustamento per età e durata) erano più frequenti tra i partecipanti con una o più malattie autoimmuni supplementari. Almeno una malattia autoimmune supplementare era comune anche nei partecipanti del gruppo ispanico/Latino (21%), nero (12%) e asiatico (21%).

Una maggiore durata del diabete di tipo 1( P <.001) e la diagnosi della patologia nel corso della vita ( P <.001 dopo l’adeguamento per la durata) erano comuni anche tra i partecipanti con una o più altre malattie autoimmuni.

Le malattie della tiroide sono le patologie autoimmuni aggiuntive più frequentemente diagnosticate (20%); ipotiroidismo o malattia di Hashimoto le più comuni (96% di tutte le malattie della tiroide), e ipertiroidismo o morbo di Graves le meno comuni (8% di tutte le malattie della tiroide). L’artrite reumatoide (<1%), vitiligine (<1%) e malattia di Addison (<1%) anch’esse meno frequenti.

Dei partecipanti con malattie della tiroide, il 67% era di sesso femminile. Le donne e le ragazze avevano anche la più alta prevalenza di lupus eritematoso sistemico (93%), sclerodermia (91%), malattia celiaca (57%) e il morbo di Addison (53%).

“In generale, l’alta prevalenza (27%) e ampio spettro di malattie autoimmuni nel nostro studio rafforza la necessità di individuare le malattie autoimmuni aggiuntive durante il follow-up dei pazienti con il diabete di tipo 1,” hanno scritto i ricercatori. “La maggiore frequenza nell’associazione tra diabete di tipo 1 e patologie autoimmuni comprende la tiroidite di Hashimoto, malattia celiaca, malattia di Graves ‘, l’artrite reumatoide e la vitiligine. Questi risultati hanno implicazioni per le pratiche di screening e la necessità di effettuare dei pre-test per identificare la malattia autoimmune, il che suggerisce come i medici dovrebbero rimanere vigili sulla possibilità del manifestarsi di altre malattie autoimmuni anche in pazienti anziani con diabete di tipo 1”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: