Mangiare

L’aceto e la salute

img_1026La revisione di un argomento già trattato dai ricercatori anni fa completa in termini di scienza dell’alimentazione e sicurezza alimentare il riassunto dellee proprietà funzionali di aceti di grano e aceti di frutta confrontati con gli ingredienti funzionali, le fonti e e meccanismi di formazione dell’aceto da grano e frutta.

Pubblicità

I ricercatori della Huazhong Agricultural University in Cina hanno esaminato gli studi che dimostrano come sia gli aceti di grano e che di frutta, i quali sono fermentati con i metodi tradizionali, possiedono una varietà di funzioni fisiologiche, come ad esempio antibatteriche, antiinfettive, antiossidanti, di controllo della glicemia, regolazione del metabolismo lipidico, perdita di peso, e attività antitumorali.

La revisione ha riassunto che le capacità antibatteriche e antiinfettive degli aceti sono dovute principalmente alla presenza di acidi organici, polifenoli, e melanoidine. I polifenoli e melanoidine forniscono anche le capacità antiossidanti degli aceti, che sono prodotti a partire da materie prime e processi di fermentazione, rispettivamente.

Il controllo del glucosio nel sangue, la regolazione del metabolismo dei lipidi, e le capacità di perdita di peso da aceti sono dovuti principalmente all’acido acetico. Oltre caffeoylsophorose (che inibisce disaccaridasi) e ligustrazine (migliora la circolazione sanguigna), altri ingredienti funzionali presenti in aceti forniscono alcuni benefici per la salute. Per quanto riguarda le attività antitumorali, diversi aceti di grano inibiscono fortemente la crescita di alcune cellule tumorali in vivo o in vitro, ma i telativi ingredienti funzionali rimangono in gran parte sconosciuti, tranne il tryptophol nell’aceto di soia nera giapponese.

Pubblicità