Mangiare e bere Ricerca

Il magnesio nella dieta associato a un ridotto rischio di malattie cardiache, ictus e diabete tipo 2

Adv

I ricercatori, provenienti dalla Zhejiang University e l’Università di Zhengzhou in Cina, ha scoperto che le persone con più elevato di consumo di magnesio nella dieta avevano un rischio inferiore del 10% di malattia coronarica, il 12% più basso rischio di ictus e un rischio inferiore del 26% di diabete tipo 2 rispetto a quelli che riportavano un apporto inferiore con l’alimentazione. I loro risultati indicano anche che un 100 mg in più al giorno di magnesio nella dieta potrebbero anche ridurre il rischio di ictus del 7% e diabete di tipo 2 del 19%.

Dr Fudi Wang, autore principale dell’indagine, della School of Public Health presso Zhejiang University, ha detto: “Bassi livelli di magnesio nel corpo sono stati associati con una serie di malattie, ma nessuna prova conclusiva è stato messo in avanti sul rapporto tra magnesio nella dieta e rischi per la salute. la nostra meta-analisi fornisce per lo più prove aggiornate a sostegno di un collegamento tra il ruolo del magnesio negli alimenti e la riduzione del rischio di malattie “.

Dr Wang ha aggiunto: “Le attuali linee guida per la salute raccomandano un apporto di magnesio di circa 300mg al giorno per gli uomini e 270mg al giorno per le donne. Nonostante ciò, la carenza di magnesio è relativamente comune, essa colpisce tra il 2,5% e il 15% della popolazione generale. I nostri risultati sono importanti per informare i responsabili pubblici e politici sulle linee guida dietetiche rispetto a ciò che comporta una carenza di magnesio e i relativi rischi per la salute. ”

Il magnesio è di vitale importanza per la salute umana e le funzioni biologiche normali, tra cui il metabolismo del glucosio, la produzione di proteine e la sintesi degli acidi nucleici come il DNA. La dieta è la principale fonte di magnesio. Come elemento può essere trovato in alimenti quali: spezie, noci, fagioli, cacao, cereali integrali e verdure a foglia verde.

In questa analisi, i dati provenienti da 40 studi epidemiologici che coprono il periodo 1999-2016, sono stati usati per studiare le associazioni tra magnesio nella dieta e varie malattie. In tutti gli studi, i livelli di magnesio nella dieta sono stati determinati utilizzando un questionario di frequenza alimentare auto-riferito o un richiamo dietetico di 24 ore. I livelli di magnesio sono stati utilizzati per definire categorie ampiamente variate tra gli studi, i ricercatori hanno effettuato un’analisi dose-risposta per l’effetto di ciascuna 100 mg al giorno con aumento di magnesio nella dieta.

Questa meta-analisi coinvolge studi osservazionali il che significa non è possibile escludere l’effetto di altri fattori biologici o di stile di vita i quali influenzano i risultati. Inoltre non è possibile determinare se il magnesio è direttamente responsabile per la riduzione del rischio di malattia. Tuttavia, le grandi dimensioni di questa analisi forniscono i dati robusti e stabili quando vengono aggiustati per sesso e studio di localizzazione. Gli autori affermano che i loro risultati rafforzano l’idea di come l’aumento del consumo di alimenti ricchi di magnesio potrebbe essere benefico per la salute generale.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: