Emozioniamo

Per cominciarti

Adv

si perde quando si ingaggiano competizioni con fantasmi… quando si lotta con qualche cosa di irreale e di non tangibile ma che fa pesare la propria presenza.

Si perde quando si crede troppo nell’essere compresi invece bisognerebbe spiegare tutto come si fa con i bambini…

si perde quando credi di vere toccato l’apice invece ti accorgi di non essere nemmeno all’inizio.

Si perde quando tutti credono di essere giudicati mentre di loro non ne conosci ne le fattezze ne le emozioni solo presenza pesante ma… inesistente!

Si perde quando tutto e tutti quelli che ti stanno intorno si rivoltano e tu non ne capisci il motivo

si perde quando gli amici degli amici ti giudicano perché hai tolto loro l’illusione di una amicizia.

Si perde quando vedi cambiare la persona che ami…

Ho perduto… battaglia impari senza nemici solo ombre.

Un giorno non vedrai più le foglie danzare.

Ne sentirai più gli uccellini cantare.

Non darai più forma alle nuvole, non farai caso al cielo.

Non ti incanterai davanti alle ali di una farfalla o ad un giardino pieno di fiori.

Ignorerai i prati e gli orizzonti, ed inizierai a perdere i tramonti.

Smetterai di fotografare il mare.

Non permetterai più al vento di scompigliarti i capelli.

Ti coprirai dalle gocce di pioggia e vedrai la neve solo come un problema, privandola della sua magia e del suo incanto.

Un giorno non ti piacerà più passare ore a scrivere, non avrai più tempo per leggere, perderai la passione per l’arte.

Un giorno, ti svuoterai di tutti i tuoi hobby per riempirti solo di impegni e appuntamenti.

Un giorno smetterai di fare tutto con il cuore, con l’ansia, con la paura di sbagliare, perché l’hai già fatto molte altre volte, e non proverai più l’emozione di un tempo, perché inizierai ad abituarti, e la dimenticherai finché non la perderai.

Non ti sdraierai più su un prato, lasciando che il sole ti baci la pelle.

Non ascolterai più la musica.

Arriverai ad un punto che non vedrai neanche più le stelle brillare,

E, con un sussulto,

Capirai di essere diventato un adulto.

Ricordati che esistono bambini di ogni età: dal primo istante di vita al 100 compleanno.

Non perdere la visione velata dai sogni, dallo stupore e dalla novità, e fai in modo che il tuo cuore non muti mai; fai in modo che rimanga il tenero e dolce cuore ingenuo e affamato di bimbo, sempre pronto a perdonare ed ad amare tutti, a meravigliarsi ogni giorno della sua vita, a provare emozioni e sentimenti nuovi, come se fosse sempre la prima volta, di tutto.

E l’unico modo sarà vivere ogni giorno come se fosse non il primo e neanche l’ultimo, ma l’unico.

Solo allora, sarai davvero felice.

Solo allora, sarai l’adulto che hai sempre sognato di diventare, perché sarai un adulto con il sorriso.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: