Donne e diabete

I primi periodi del ciclo associati al rischio di diabete gestazionale

L’età in cui le ragazze iniziano le mestruazioni potrebbero segnalare un rischio più tardi di diabete durante la gravidanza, in base ad uno studio dall’University of Queensland.

I ricercatori della Scuola di sanità pubblica della UQ hanno analizzato i dati provenienti da più di 4700 donne da indagine longitudinale a livello australiano sulla salute della donna e trovato un maggior numero di donne che riferivano di aver avuto il loro primo periodo in età più giovane e in seguito sviluppato il diabete gestazionale.

La ricercatrice Danielle Schoenaker ha detto come coloro che hanno avuto il loro primo periodo all’età di 11 anni o più giovani avevano il 50 per cento in più di probabilità di sviluppare il diabete gestazionale rispetto a quelle che avevano sperimentato il loro primo periodo all’età di 13 anni.

“Questa scoperta potrebbe significare che gli operatori sanitari possono cominciare a chiedere alle donne quando hanno avuto il loro primo periodo per identificare quelle a più alto rischio di diabete gestazionale,” ha detto la signora Schoenaker.

Il diabete gestazionale è la complicanza più comune della gravidanza e può avere una lunga durata con conseguenze per la salute delle madri ed dei loro bambini.

Lo studio australiano longitudinale ha dimostrato di essere un indicatore significativo per diversi esiti negativi sulla salute, tra cui il diabete gestazionale.

“La ricerca in questo tema è di particolare importanza per la salute pubblica a causa delle tendenze globali delle ragazze che iniziano i loro cicli mestruali in età sempre più giovane”, ha detto il professor Mishra.

Ms Schoenaker sostiene che l’associazione significativa con il rischio di diabete gestazionale è rimasto dopo che i ricercatori hanno preso in considerazione l’indice di massa del corpo e l’infanzia, i fattori riproduttivi e stile di vita.

“Una grande percentuale di donne che sviluppano il diabete durante la gravidanza sono in sovrappeso o obese, e incoraggiando quelle con un inizio precoce della pubertà per controllare il loro peso prima della gravidanza si può aiutare a ridurre il loro rischio di diabete gestazionale,” ha detto.

“Mentre un peso sano è importante, è anche plausibile che il rischio più elevato si spieghi con i cambiamenti ormonali, e la chiamata alla ricerca per ulteriori studi sui meccanismi alla base di questo processo.”

La ricerca è pubblicata nel Journal of Epidemiology.



Categorie:Donne e diabete

Con tag:,