Mangiare

Questione di dolcezza


In un’epoca in cui l’etichetta “naturale” colpisce un punto debole dei consumatori, alcuni zuccheri non comuni emergenti sul mercato potrebbero vivere una stagione di interesse per una certa parte della popolazione. Studi preliminari su animali hanno suggerito che L’ allulose e altri rari e naturali zuccheri a basso contenuto calorico,  potrebbero aiutare a regolare i livelli di glucosio nel sangue. Ora, i ricercatori stanno studiando come potrebbero esercitare tali effetti. Essi riferiscono le loro scoperte in ACS ‘ Journal of Agricultural and Food Chemistry .
Il saccarosio è il dolcificante naturale per la maggior parte delle etichette quando lo zucchero viene riportato nella lista degli ingredienti. La disponibilità è  e i produttori sanno da tempo come estrarlo su larga scala dalla canna da zucchero e altre fonti. Allulose, che è per il 70 percento più dolce del saccarosio, e altri rari zuccheri  possono anche essere trovati in frutta e verdura, ma in quantità molto piccole. Recentemente, tuttavia, i ricercatori hanno scoperto un metodo industriale per produrre allulose in grandi quantità dal fruttosio sciroppo di mais, che contiene circa parti uguali di glucosio e fruttosio. Alcuni studi hanno suggerito che allulose può aiutare a controllare i livelli di aumento di peso e di glucosio, ma nessuno sapeva il perché. Tomoya Shintani e colleghi hanno voluto confermare che allulose – e potenzialmente altri zuccheri rari – producono questi risultati e così fare un passo verso la comprensione del processo biochimico.

Per studiarlo, il team di scienziati ha dato a tre gruppi di ratti acqua naturale, acqua con alto contenuto di fruttosio da sciroppo di mais e acqua con sciroppo di zuccheri rari (RSS) contenente glucosio, fruttosio, allulose e altri zuccheri rari per 10 settimane. I topi con acqua potabile e RSS-infuso avevano guadagnato meno peso, meno grasso addominale, e con livelli di glucosio nel sangue e di insulina più bassi rispetto al gruppo trattato con sciroppo di mais ad alto fruttosio. Lo studio ha anche mostrato come i nuclei delle cellule del fegato ‘nei ratti RSS esportati nel citoplasma avevano una maggiore quantità di glucochinasi, un enzima che riduce i livelli di zucchero nel sangue, aiutando a convertire il glucosio alla sua forma memorizzata, glicogeno. Anche se sono necessari ulteriori test, dicono i ricercatori, i risultati suggeriscono come gli zuccheri rari potrebbero essere una buona alternativa dolcificante.

Categorie:Mangiare, Ricerca

Con tag:,