Mangiare

Dieta e cambiamento climatico globale

Pubblicità e progresso
Pubblicità e progresso

Mangiare cibi più sani può ridurre le emissioni di gas serra, dice un nuovo studio dell’Università di California – Santa Barbara.

Pubblicità e progresso

Sei quello che mangi, come si suol dire, e mentre le buone scelte dietetiche fanno aumentare la nostra salute, ciò potrebbe anche far migliorare il sistema sanitario e apportare beneficio a tutto il pianeta. Persone sane significa non solo meno malattie ma anche minori emissioni di gas serra quindi un minor carico per l’assistenza sanitaria.

Come si è visto, alcuni relativamente piccoli ritocchi alla dieta potrebbero aggiungere notevoli passi avanti per aiutarci ad affrontare i cambiamenti climatici.

Questo è il risultato di un nuovo studio condotto dai ricercatori della UC Santa Barbara, che hanno analizzato gli effetti potenziali dei modelli di diete più sani per gli Stati Uniti. I risultati appaiono nella rivista Climatic Change.

“A mia conoscenza, questa è la prima volta che qualcuno ha fatto questo”, ha detto il direttore dello studio David Cleveland, un professore di ricerca nel programma di studi sulla geografia e ambiente della dell’Università di California. “La gente guarda l’effetto che le diete possono avere sia sul clima che sulla salute, ma non hanno mai esaminato il loro potenziale per mitigare il cambiamento climatico attraverso il sistema alimentare e il sistema sanitario combinati assieme”.

Il sistema alimentare contribuisce circa per il 30 per cento del totale delle emissioni di gas serra degli Stati Uniti, con la proporzione più grande proveniente da alimenti di origine animale. Inoltre, la scarsa qualità della dieta standard degli Stati Uniti – tra cui alti livelli di carni rosse e lavorate e bassi livelli di frutta e verdura – è un fattore importante in un certo numero di malattie prevenibili. Gli Stati Uniti spendono 3000000000000 $ per l’assistenza sanitaria ogni anno –18 per cento del prodotto interno lordo – gran parte di essa dovuto da malattie associate con diete povere.

Cleveland e colleghi hanno utilizzato i dati di una prima meta-analisi che hanno esaminato l’effetto degli alimenti sulle malattie. Poi, utilizzando i dati del Life Cycle Assessment per gli alimenti sui cambiamenti nelle diete modello sane, hanno analizzato gli effetti delle alimentazioni sulle emissioni di gas serra per il sistema alimentare. Per il sistema sanitario, i ricercatori hanno stimato la variazione del rischio di diabete, cancro del colon-retto e malattie coronarica a causa di diete più sane e il conseguente effetto su entrambi i costi per lassistenza sanitaria e le emissioni di gas serra.

Per creare modello più sani di diete, i ricercatori hanno alterato le 2.000 calorie giornaliere della dieta standard degli Stati Uniti, cambiando le fonti di circa la metà di quelle calorie. Le diverse diete modello progressivamente ridotte nella quantità di carni rosse ed elaborati, per arrivare a una dieta più rigorosa che le elimina completamente. Il onsumo di frutta e verdura è stato raddoppiato, piselli e fagioli aumentati per sostituire le proteine ??della carne rimosse. I cereali raffinati sono stati parzialmente sostituiti con cereali integrali. ridotto apporto di zuccheri, che Cleveland nota essere un rischio per la salute. Nessuno dei due modelli riporta latticini, uova, pesce o carne non-rossa.

“Questo significa che le nostre stime sono probabilmente molto conservatrici, sia in termini di implicazioni per la salute che cambiamento climatico”, ha detto Cleveland. “Solo cambiando la metà della dieta e comprendente solo alcune delle malattie associate con diete, abbiamo trovato un effetto enorme.

“Il cibo ha un enorme impatto sull’ambiente”, aggiunge. “Ciò significa che vi è un enorme potenziale per le nostre scelte alimentari e l’effetto positivo sull’ambiente, nonché sulla nostra salute e i costi per l’assistenza sanitaria.”

Questo è esattamente ciò che hanno trovato gli scienziati. L’adozione a modelli di diete sane riduce il rischio relativo di malattia coronarica, cancro del colon-retto e diabete di tipo 2 dal 20 al 40 per cento. I costi sanitari sono diminuiti di $ 77 miliardi a 93 miliardi di $ l’anno e le emissioni di gas a effetto serra diretta sono calati de 222 chilogrammi a 826 chilogrammi per persona all’anno.

“Nel terza dieta – che non conteneva carni rosse o trasformate – c’era un risparmio di 95 miliardi di $  dal costo annuale totale di $ 230 miliardi di dollari per queste tre malattie”, Cleveland ha spiegato. «Non è enorme rispetto al totale di $ 3 miliardi di dollari in costi sanitari, ma è un inizio. Risultati come questi possono anche contribuire a motivare i cambiamenti individuali e le politiche.”

In termini di politica climatica, le diete più sane potrebbero contribuire fino al 23 per cento dell’obiettivo del Piano d’azione degli Stati Uniti sul clima per ridurre le emissioni di gas serra al netto del 17 per cento al di sotto dei livelli del 2005 entro il 2020, Cleveland ha detto.

Secondo Cleveland, i risultati aggiungono peso alla conclusione di numerosi altri studi recenti: il cambiamento di dieta deve essere parte del successo di politiche per la mitigazione dei cambiamenti climatici e questi devono essere inclusi nelle scelte per migliorare il sistema alimentare.




Pubblicità e progresso

Categorie:Mangiare, Ricerca

Con tag:,,