Batticuore

Il Diabete di tipo 1 associato con alto rischio di ischemia e ictus emorragico

Pubblicità

Rispetto alla popolazione generale, i pazienti con diabete di tipo 1 con o senza il mantenimento dei livelli di HbA1c nel target sono ad aumentato rischio di ischemia e ictus emorragico, che si è intensificata con il peggiore controllo glicemico, secondo la ricerca pubblicata nel Journal of Internal Medicine.

“Il diabete mellito è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari”, affermano C. Hedén Ståhl , del dipartimento di medicina molecolare e clinica presso l’Università di Göteborg, in Svezia, e colleghi. “I risultati provenienti da un numero crescente di studi negli ultimi dieci anni hanno indicato che il diabete di tipo 1 è un fattore di rischio per ictus. Età e livello di pressione sanguigna sono esempi di fattori che predicono ictus nei soggetti affetti da diabete di tipo 1 come in quelli senza diabete. Tuttavia, iperglicemia cronica è un fattore di rischio specifico tra gli individui con diabete, ma non è stata ampiamente studiata come un fattore di rischio per l’ictus nei pazienti con diabete di tipo 1“.

Pubblicità

Hedén Stahl e colleghi hanno cercato di determinare se il rischio in eccesso per stoke è associato con il  controllo glicemico nei pazienti con diabete di tipo 1, rispetto alla popolazione generale. Hanno valutato i dati dalNational Diabetes Sweden Register 1998-2011 su 33.453 pazienti adulti con diabete di tipo 1 (età media, 35,5 anni; durata media del diabete, 20,2 anni). I partecipanti sono stati abbinati a 159,924 partecipanti di controllo sulla base di età, sesso e regione di residenza. Il follow-up è stato effettuato su una mediana di circa 8 anni. I ricercatori hanno utilizzato l’indice di pericolo di regressione di Cox per stimare il minaccia di ictus ischemico ed emorragico.

I dati hanno indicato come il 2.3% (n = 762) dei pazienti con diabete di tipo 1 sono stati diagnosticati con un aumento di tre volte rispetto ai controlli (0,7%; n = 1.122) per ictus ischemico, HR multiplo aggiustato complessivo per il diabete di tipo 1 rispetto ai soggetti di controllo era 3,29 (95% CI, 2,96-3,66), mentre era 2,49 (95% CI, 1,96-3,16) per l’ictus emorragico. Con i livelli di HbA1c aumentati, il rischio di ictus ischemico ed emorragico anche cresceva. C’è stato un significativo aumento del rischio di ictus ischemico con HbA1c entro l’obiettivo raccomandato (6,9% [52 mmol mol -1 ]; HR = 1,89 [95% CI, 1.44 -2.47] multipli aggiustato). Inoltre, c’è stato un netto aumento sia del rischio di ictus ischemico che emorragico per i pazienti con livelli di HbA1c di almeno 9,7% (83 mmol mol -1 ), con un HR aggiustato multiplo di 7,94 (95% CI, 6,29-10,03) per ictus ischemico e 8.17 (95% CI, 5-13,35) per l’ictus emorragico.

“Debbono continuare glisforzi per migliorare il controllo glicemico nei pazienti con diabete di tipo 1 che rivestono grande importanza per proteggere questo gruppo contro una malattia con effetti potenzialmente devastanti sulla vita quotidiana,” Hedén Stahl e colleghi hanno concluso.