Batticuore

La sfera di cristallo Internet può predire il rischio di malattie cardiache, diabete T2, secondo uno studio

Pubblicità e progresso

dr. DeBoer

Un calcolatore metabolico online sviluppato da un medico dell’University of Virginia School of Medicine e il suo partner di ricerca presso l’Università della Florida predice il rischio di sviluppare malattie cardiache e il diabete T2 in modo più accurato rispetto ai metodi tradizionali dei pazienti, un grande nuovo studio ha trovato. creatore dello strumento spera che verrà chiesto ai pazienti di cambiare stile di vita e la cosa farebbe risparmiare loro la sofferenza e la spesa di malattie evitabili.

Pubblicità e progresso

“Questo ci si riduce ad andare verso il basso per raccontare un paziente, ‘Sul rischio dello spettro, tu sei qui, e sei in una posizione in cui siamo preoccupati di come si sta andando e il pericolo sempre più imminente di avere un evento cardiovascolare nei prossimi 10 anni,'”, ha spiegato Mark DeBoer, MD, della Scuola di Medicina UVA . “La mia ipotesi è che più informazioni specifiche si possono dare agli individui a rischio, tanto più capiranno e saranno motivati a fare alcuni cambiamenti.”
Valutazione del rischio
I medici tradizionalmente hanno predetto il rischio di malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2 e ictus, cercando per cinque fattori: obesità, alta pressione sanguigna, trigliceridi a digiuno, colesterolo basso HDL (buono) e glicemia alta a digiuno. I pazienti con anomalie in almeno tre di questi parametri sono diagnosticati come portatori di sindrome metabolica e  ad alto rischio per futuri problemi di salute.
Il problema di questo approccio, DeBoer ha detto, è che è in bianco e nero. “Come nella maggior parte dei processi della vita, la realtà è che questo rischio esiste su uno di uno spettro”, ha detto. “Qualcuno che ha valori in ciascuno di questi singoli fattori di rischio che sono appena al di sotto del valore soglia ha ancora più rischio per future malattie  di akltri che ha valori molto bassi.”
L’approccio tradizionale non riesce a prendere in considerazione le variabili come la razza, etnia e genere. Ad esempio, DeBoer ha osservato, gli uomini afro-americani è improbabile che gli sia diagnosticata la sindrome metabolica, ma hanno ancora un alto rischio di malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2.
Testare le previsioni
D’altra parte, la sfera di cristallo metabolica, sviluppato da DeBoer e Matthew Gurka, PhD, della University of Florida, pea i fattori di rischio tradizionali e anche tiene conto di razza, sesso ed etnia per riprodurre una gravità metabolica facile da capire. Un piccolo  precedente studio rilevava che le previsioni del calcolatore online allineate bene con casi reali di malattie cardiovascolari e diabete, combinati con  il grande nuovo studio. Lo studio ha esaminato, con effetto retroattivo, i risultati in più di 13.000 persone e ha scoperto che lo strumento di DeBoer e Gurka era un migliore indicatore di rischio al cospetto dei soli singoli fattori di rischio.
“Questo suggerisce che quando qualcuno ha questa congregazione dirisultati da sindrome metabolica, c’è probabilmente qualche processo sottostante che sta producendo tali constatazioni, e tali processi sottostanti stanno contribuendo al rischio futuro”, ha detto DeBoer. “La speranza è che un sistema di punteggio come questo potrebbe essere incorporato nella cartella clinica elettronica per calcolare il rischio di qualcuno e l’informazione potrebbe essere fornita sia al medico, il quale poi capisce che c’è un rischio elevato, e per il paziente, così si spera possa iniziare a prendere alcune misure preventive.”
Lo strumento è disponibile come un calcolatore online gratuito http://mets.health-outcomes-policy.ufl.edu/calculator/ . Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare i valori esatti di cut-off della partitura che indicano particolari salti a rischio. Il punteggio è destinato principalmente per i medici, ma può essere utilizzato da chiunque abbia le informazioni necessarie sulla salute.

Pubblicato su: Journal of the American College of Cardiology