Complicanze varie/eventuali

Studio sul microbioma trova nei bambini con diabete di tipo 2 una maggiore probabilità di avere problemi di salute orale

Pubblicità e progresso

Il primo studio sula salute orale nei bambini con diabete di tipo 2, compresi coloro che sono obesi, ha trovato che questi tendono ad avere una salute orale più scadente rispetto ai bambini che non hanno il diabete di tipo 2.su

Pubblicità e progresso

Pubblicato all’inizio di questo mese in PLoS ONE , lo studio di tre gruppi di bambini – 19 di peso normale, 14 obesi e 16 bambini obesi con diabete di tipo 2 – ha trovato che la scarsa salute orale è più comune nei bambini obesi con diabete di tipo 2. E la fascia di età predominante era 10-19.

La ricerca è stata finanziata dalla Endocrine Fellows Foundation and by Colgate-Palmolive; nessun finanziatore ha avuto alcun ruolo nella progettazione, raccolta dati, analisi e preparazione del manoscritto.

“Abbiamo trovato una tendenza verso una maggiore malattia parodontale nei bambini obesi con diabete di tipo 2”, ha detto Lucy Mastrandrea, MD, PhD, autore maggiore, professore associato presso il Dipartimento di Pediatria nella Scuola Jacobs di Medicina e Scienze Biomediche presso l’Università di Buffalo e endocrinologo pediatrico

“Si scopre che, mentre gli adolescenti obesi con diabete di tipo 2 in genere hanno accesso alla salute dentale, spesso attraverso l’assicurazione finanziato dal governo federale, non di routine andare dal dentista”, ha detto Mastrandrea.

La connessione è ben noto tra scarsa la salute orale e gli adulti con diabete, ha spiegato. Secondo il documento, l’infiammazione orale è stata rilevata non solo negli adulti con diabete, ma anche in quelli con prediabete.

Tuttavia, per la conoscenza dei ricercatori, non ci sono stati studi sulla salute orale dei bambini con obesità o il diabete o sul microbioma in età pediatrica.

“La scoperta più importante di questa ricerca è che, come gli adulti, i bambini con diabete di tipo 2  sembrano più vulnerabili alla infiammazione parodontale rispetto ai bambini normali magri o obesi”, ha detto Frank A. Scannapieco, PhD, DMD, presidente e professore del Dipartimento di Biologia orale in UB Facoltà di medicina dentale e un co-autore. “Esso fornisce una giustificazione per la necessità di ulteriori attenzione all’igiene orale nei bambini con diabete di tipo 2”.

Il lavoro fornisce anche una base importante per ulteriori indagini sul microbioma dei bambini.

“Questo è il primo studio a guardare il microbiome salivare nella popolazione pediatrica”, ha detto Mastrandrea. “Sappiamo che avere l’infiammazione in tutto il corpo può influenzare il nostro microbioma. Allo stesso tempo, sappiamo che avere il diabete può influenzare il nostro microbiome o, in alternativa, che i cambiamenti nel microbioma possono aumentare il rischio per il diabete.”

Mastrandrea è interessato ad esplorare in uno studio longitudinale, se una migliore cura dei denti subito dopo la diagnosi potrebbe contribuire a mitigare la tendenza verso una maggiore malattia parodontale nei bambini con diabete di tipo 2. Si è interessati a sapere se le stesse tendenze valgono anche per i bambini con diabete tipo 1.

Il lavoro sul microbioma è stato svolto presso il Centro UB per la Ricerca sul. I ricercatori hanno isolato il DNA dalla saliva dei bambini e sequenziato le sequenze batteriche con l’assistenza di Maria Tsompana, PhD, co-autore e ricercatore senior presso il Dipartimento di Epidemiologia e Salute ambientale, Scuola di sanità pubblica della UB.