Terapie

La maggior parte dei bambini americani che muoiono di influenza non sono vaccinati

Il vaccino antinfluenzale annuale potrebbe prevenire la maggior parte delle morti legate all’influenza tra i bambini e gli adolescenti,emerge da un nuovo studio del governo degli Stati Uniti.

I ricercatori hanno trovato che circa i tre quarti dei bambini degli Stati Uniti che sono morti di complicazioni influenzali tra il 2010 e il 2014 non sono stati vaccinati prima di cadere malato.
Se tutti i bambini avessero ottenuto il loro vaccino antinfluenzale ogni anno, il 65 per cento di queste morti potevano essere evitate, i ricercatori hanno stimato.
Gli esperti hanno detto che i risultati, pubblicati on-line 3 aprile in Pediatrics, rafforzano ciò che i funzionari del dipartimento federale per la salute già raccomandano: Gli dulti e bambini di età superiore ai 6 mesi dovrebbero essere vaccinati prima di ogni stagione influenzale.
“Questo mostra, ancora una volta, che i ragazzi dovrebbero ottenere il loro vaccino antinfluenzale”, ha detto il dottor Paul Offit, capo delle malattie infettive all children hospital di Filadelfia.
Si evidenzia anche un fatto che molti genitori non possono sapere: “I bambini sani possono, e lo fanno, morire di influenza”, ha detto Offit, che non è stato coinvolto nella ricerca.
Per fortuna è raro. Ma quando accade, “è una tragedia”, ha detto Brendan Flannery, ricercatore presso i Centri statunitensi per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, che ha condotto lo studio.
“La gente spesso non considerano l’influenza come una manifestazione molto grave”, ha detto Flannery. “Ma lo può essere, e anche i bambini possono morire.”
I bambini che sono perfettamente sani possono diventare gravemente malati con l’influenza e sviluppare complicazioni come la polmonite. Ma il rischio è più alto tra i bambini con determinate condizioni mediche, tra cui l’asma, malattie cardiache, diabete, fibrosi cistica e l’anemia falciforme.
La squadra di Flannery ha scoperto che un vaccino antinfluenzale può tagliare il rischio di morte sia tra i bambini sani che quelli con condizioni mediche “ad alto rischio”.
I risultati sono basati su 358 bambini e gli adolescenti che sono morti di un’infezione influenzale confermata da prove di laboratorio, nel corso di quattro stagioni influenzali. Solo un quarto era stato vaccinato, anche se il tasso era più alto tra i bambini con condizioni mediche di base.
Di 153 bambini con condizioni ad alto rischio, solo il 31 per cento aveva ottenuto un vaccino antinfluenzale.
I ricercatori hanno poi confrontato quei ragazzi con tre grandi gruppi di bambini statunitensi la cui percentuale di vaccinazione antinfluenzale era stata rintracciata. Nel complesso, il 48 per cento di questi bambini non erano stati vaccinati per l’influenza, lo studio ha trovato.
In media, il team CDC stima, il 65 per cento delle morti di influenza connesse potrebbero essere evitate se tutti i bambini degli Stati Uniti lo avessero fatto il vaccino antinfluenzale annuale. Tra i bambini con condizioni mediche ad alto rischio, il vaccino potrebbe ridurre il rischio di morte della metà.
Il vaccino contro l’influenza non è perfetto, sia Flannery che Offit dicono.
Ogni anno, il vaccino deve essere riformulato, sulla base di previsioni degli esperti sui ceppi influenzali che saranno predominanti nella prossima stagione. Farlo non garantisce che non sarà possibile prendere l’influenza.
“Con un vaccino imperfetto, potremo ancora vedere morti per l’influenza”, ha detto Flannery. “Ma la vaccinazione fa ridurre il rischio.”
Nonostante ciò, molti bambini degli Stati Uniti, anche quelli di medici ad alto rischio  non vengono vaccinati.
Una ragione probabile, Offit ha detto, è che si tratta di una iniezione annuale. Questo lo rende scomodo, ha osservato, ma anche, per alcune persone, “implica che non è molto buono.”
Flannery ha convenuto che alcune persone ritengono il vaccino antinfluenzale non funzionare. In una certa misura, ha detto, è causa di incertezza su ciò che l’influenza è: Alcune persone lo confondono con il comune raffreddore, o anche un’infezione allo stomaco. Se si ammalano con queste infezioni dopo aver ricevuto un vaccino antinfluenzale, pensano che il vaccino non ha funzionato.
Inoltre, alcuni genitori si preoccupano della sicurezza del vaccino, in particolare se il loro bambino ha una condizione patologia cronica.
Ma, Flannery ha sottolineato, “il vaccino è raccomandato per i bambini con condizioni mediche ad alto rischio perché è sicuro.”
La realtà, per fortuna, è che qualsiasi bambino ha un bassissimo rischio di morire per l’influenza, Offit detto.
Ma, ha aggiunto, il vaccino contro l’influenza può anche prevenire ricoveri, la perdita di ore dal lavoro per i genitori, e un sacco di problemi per i bambini.