Tecno

Glucometro e basta?

Dopo aver attraversato mari e monti, cieli e spazi siderali sulla ricerca scientifica, le novità di mercato, il senso e controsenso della malattia, la filosofia e il cibo, lo stress e l’antidoto sono tornato coi piedi per terra così da trattare un lato pratico della nostra pratica quotidiana con il diabete: il test della glicemia domestico con il glucometro. E nel farlo ripubblico un post di gennaio di tre anni fa (26/1/2012): perché alcuni argomenti non hanno età.

Desidero con una certa regolarità riprendere alcune semplici raccomandazioni tese a mantenere giusta la rotta del nostro diabete. È importante testare la glicemia accuratamente in modo da poter gestire i livelli di glucosio nel sangue. Mantenere la glicemia sotto controllo ti aiuta a sentirti meglio e riduce il rischio di danni come: cecità, malattie renali e nervose.

Sebbene la misurazione della glicemia è semplice da utilizzare, alcune cose possono andare storte. Allora ecco qualche suggerimento per ottenere risultati più accurati dal nostro glucometro.

Prepararsi alla prova

Leggere e conservare le istruzioni per lo strumento e le strisce reattive.

Fare pratica con utenti esperti di glucometro, un operatore sanitario: non avere paura di porre domande! Lavarsi sempre le mani prima: anche piccole quantità di cibo o di zucchero sulle dita possono influenzare i risultati. Leggi la confezione delle strisce reattive per assicurarti che le strisce funzionino con lo strumento. Non utilizzare le strisce reattive da una confezione rotta o danneggiata. Non utilizzare le strisce reattive che hanno superato la data di scadenza.

Assicurati di aver inserito il corretto codice di calibrazione (se lo strumento ne richiede uno).

Le strisce possono sembrare simili, ma non sono tutti uguali, sono strumenti delicati hanno spesso rivestimenti chimici specifici, una striscia non idonea anche se entra nella fessura del glucometro può dare risultati errati.

Test della glicemia

Utilizzare giusta quantità di sangue. Se non c’è abbastanza sangue sulla striscia reattiva, lo strumento non riesce a leggere il livello di glucosio con precisione. Ripetere la prova in caso di dubbi.

Lasciamo che il flusso di sangue fuoriesca dal polpastrello liberamente: non stringere le dita, comprimendole si possono compromettere i risultati. Verificare che la striscia sia inserita bene nella fessura dell’apparecchio e mai riutilizzarla. Cambiare sempre la lancetta pungi dito ad ogni test, mai riutilizzare la stessa perché può falsare il risultato ed essere foriera d’infezioni.

Manutenzione del glucometro

Mantenere lo strumento pulito. Prova e calibrare il glucometro regolarmente con l’apposita soluzione di controllo. Tenere le batterie cariche e averne sempre una quantità di riserva pronte da sostituire in caso di necessità. Conservare lo strumento e le forniture in modo corretto: calore umidità possono danneggiare le strisce reattive. Chiudere subito il tappo del flacone subito dopo aver prelevato una striscia reattiva.

Prendete lo strumento con voi quando visitate il vostro medico in modo da poterlo confrontare con i risultati di laboratorio.

Parlate con il vostro medico o contattate il produttore tramite il numero verde o ordinario dell’assistenza se si hanno problemi con glucometro.

Nota sui test da siti alternativi

Alcuni misuratori della glicemia possono utilizzare campioni di sangue dal braccio, avambraccio, base del pollice, o della coscia. Ma occorre essere consapevoli del fatto che i livelli di glucosio nel sangue da questi siti non possono essere sempre più accurate della lettura dalla punta delle dita. Risultati dai siti alternativi differiscono da quelli presi dai polpastrelli delle dita in quanto i livelli di glucosio da quei punti cambiano rapidamente: come dopo un pasto, dopo l’assunzione di insulina, durante l’esercizio fisico o si è malati, sotto stress. Utilizzare il sangue dal polpastrello del dito piuttosto che da un sito alternativo, se: si pensa che la glicemia è bassa, non si hanno sintomi di regola quando la glicemia è bassa, o come ci si sente non corrisponde ai risultati dal sito alternativo.

Attenzione: non tutti i glucometri possono usare il sangue dai siti alternativi. Consultate il manuale del vostro apparecchio in proposito. Il test da sito alternativo non è per tutti. Parlate con il vostro medico prima di provare da un sito diverso dalla punta del dito, riconoscendo glicemia alta e bassa Alcune persone hanno sintomi riconoscibili della glicemia alta o bassa e altri no. L’unico modo affidabile per saperlo e testarlo mediante l’autocontrollo con il glucometro.

Per finire

Quando la glicemia è bassa, ci si può sentire debole, traballante, avere vertigini e confusione. Si può iniziare a sudare come avere mal di testa o cambiare comportamento all’improvviso. Quando la glicemia è alta, i sintomi possono essere simili a quando il livello di glucosio nel sangue è basso. Si può avvertire vertigini o mal di testa, aver sete o un bisogno urgente di urinare. Ma molte persone non hanno sintomi con bassi o alti livelli ematici di zucchero. Altre persone hanno sintomi che cambiano nel tempo, in modo che non li riconoscono. Spesso in pazienti anziani o in persone che hanno avuto il diabete 1 da molti anni smettono di avere sintomi, o comunque riducono fortemente la loro sensibilità. I glucometri ad impiego domiciliare non sono perfetti. Sebbene le misurazioni della glicemia sono generalmente affidabili e aiutano a gestire il diabete, non sono perfette. La tecnologia utilizzata utilizzata nei glucometri ad uso domestico per il controllo e misurazione della glicemia non è così precisa come le prove effettuate in un ospedale o da laboratorio. Il misuratore di glucosio nel sangue può dare una lettura errata se si è disidratati, si sta andando in shock, o abbiamo alto numero di globuli rossi (ematocrito). Anche un basso livello di glucosio nel sangue può causare una lettura errata.Se si sospetta il livello di glucosio nel sangue è troppo basso, alto, chiamare il medico o andare al pronto soccorso subito … anche se il glucometro mostra che tutto va bene.