Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

I rischi dal digiuno per i diabetici di tipo 1 durante il periodo di Ramadan: percentuali di differenza microinfusore vs iniezioni

Un nuovo studio che esamina il rischio del digiuno durante il Ramadan per le persone con diabete tipo 1 rispetto al controllo del glucosio nel sangue e il tasso di ipoglicemia e iperglicemia tra gli utenti che fanno  terapia con microinfusore contro iniezioni multiple giornaliere di insulina. I ricercatori riferiscono le loro scoperte in Diabetes Technology & Therapeutics (DTT), una rivista peer-reviewed da Mary Ann Liebert, Inc., editori. L’articolo è disponibile gratuitamente sul sito DTT.

Reem Alamoudi, MD, MHSC, Imam Abdulrahman bin Faisal National Guard Hospital, Dammam, Arabia Saudita, e coautori da Arabia Saudita e Qatar hanno analizzato i dati raccolti della glicemia rispetto rispetto a quanti utilizzano l’auto-monitoraggio o il monitoraggio continuo del glucosio in due gruppi di pazienti, uno su un regime di iniezioni quotidiane di insulina e l’altro con infusione continua di insulina per via sottocutanea.

Nell’articolo intitolato “Confronto della terapia con microinfusore e regime di insulina con  iniezioni multiple quotidiane in pazienti con diabete di tipo 1 Durante il digiuno del  Ramadan”, i ricercatori evidenziano le differenze nel controllo del glucosio, la variabilità del glucosio, e tassi di ipo e iperglicemia tra il due gruppi di trattamento. Ipoglicemia è comune tra i pazienti con diabete di tipo 1durante il digiuno nel Ramadan ed è la causa principale che porta a dover interrompere il digiuno.

“Il futuro sistema con l’impiego di un pancreas artificiale ibrido a circuito chiuso durante il Ramadan può permettere ai pazienti di ridurre o addirittura eliminare l’ipoglicemia con aumento del tempo-in-range e ridotta variabilità glicemica”, dice DTT Editor-in-Chief Satish Garg , MD, Professore di Medicina e Pediatria presso l’Università del Colorado Denver (Aurora).