Tecno

Dispositivi medici indossabili sempre più utilizzati per registrare i dati sanitari

Dispositivi medici indossabili sono sempre più utilizzati dai pazienti per registrare i dati  sanitari, e si prevede che loro numero è destinato a crescere a livelli esponenziali anni, secondo un articolo pubblicato su Medical Economics.
Nel corso dei prossimi 15 anni, il mercato complessivo per indossabili intelligenti all’interno dell’assistenza sanitaria dovrebbe aumentare ad un tasso annualizzato del 13,6 per cento, con quasi 250 indossabili individuati in campo medico. Secondo l’articolo, gli indossabili possono migliorare i risultati sanitari, soprattutto per i pazienti che hanno bisogno di controllare le condizioni croniche come il diabete o l’ipertensione. I medici che ricevono i dati tra le visite possano meglio determinare lo stato di salute dei loro pazienti, che sono importanti nel campo valore della cura. I dati del paziente generati possono aiutare i medici per effettuare migliori valutazioni terapeutiche.
Tuttavia, i dati provenienti dai dispositivi indossabili non sempre confluiscono in sistemi di cartelle cliniche elettroniche (EHR), o non vengono visualizzati in un formato che i medici possono utilizzare. I software Intermediario che funzionano in congiunzione con i sistemi di CCE esistono, e le opzioni dei programmi potrebbero consentire ai pazienti di caricare i dati dei loro dispositivi in un’applicazione che elabora le informazioni e presenta i dati in un formato accessibile ai medici tramite l’EHR.
“Tutto questo coacervo di applicazione deve, dovrà funzionare meglio, ad esempio rendendo i dati presentabili in un formato riepilogativo  facile da leggere per il medicocosì anche da avvisarlo  quando c’è un qualcosa fuori target,” ha detto John Sharp, senior manager di Personal Connected Health Alliance, secondo l’articolo.