Complicanze varie/eventuali

L’osteoartrite potrebbero essere evitata con una buona dieta ed esercizio fisico

Il 5×1000 destinato a Diabetici Insieme A Bologna – DIA.BO Firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale…” Inserisci sotto la firma il nostro codice fiscale 91391860375.

L’artrosi può potenzialmente essere prevenuta con una buona dieta ed esercizio fisico regolare, una nuova revisione degli studi già presenti in tale ambito è stata pubblicata su Nature Reviews Reumatology.

Durante la revisione i ricercatori dell’Università del Surrey hanno identificato un legame cruciale tra il metabolismo e l’osteoartrite. I cambiamenti metabolici, causati da una cattiva alimentazione e uno stile di vita sedentario, innescano ‘la riprogrammazione genetica delle cellule nel corpo e nelle articolazioni”.

Tali cambiamenti metabolici impattano sulla capacità delle cellule di produrre energia, costringendole a generare fonti alternative per funzionare. Lo stress si pone sulle cellule e le porta alla sovrapproduzione di glucosio, che quando non fornisce energia si trasforma in acido lattico, rendendo difficile per il corpo la sua espulsione. Livelli anormali di questo acido nel corpo portano alla infiammazione della cartilagine dell’articolazione che impedisce il movimento e provoca dolore.

Identificando i cambiamenti metabolici nelle cellule, è potenzialmente possibile controllare o rallentare in modo significativo i sintomi dell’osteoartrite, alleviare le sofferenze di milioni di persone.

L’osteoartrosi è la forma più comune di artrite nel Regno Unito con 8.75million persone che cercano consigli medici per tale condizione. Questa limitazione debilitante colpisce le donne in post-menopausa che ne sono più predisposte a causa della biologia, genetica e ormoni. Attualmente non esiste alcun trattamento efficace per questa malattia dolorosa, ci sono solo antidolorifici a disposizione per trattare i sintomi e nessuna cura è conosciuta.

L’autore il professor Ali Mobasheri, professore di Fisiologia muscoloscheletrica presso l’Università di Surrey, ha detto:

“Per troppo tempo l’artrosi è stato conosciuto come il l’usura e la malattia dello strappo e si è supposto che fosse  parte integrante dell’invecchiamento. Tuttavia non è più così, abbiamo imparato di essere in grado di controllare e prevenire l’insorgenza di questa condizione dolorosa.

“E’ importante non sottovalutare l’importanza di una dieta e stile di vita sani non solo per l’impatto sul nostro benessere generale, ma perché l’alterazione del comportamento metabolico delle nostre cellule , tessuti e organi possono portare a gravi malattie.”