Complicanze varie/eventuali

I picchi di glucosio legati al declino cognitivo, demenza nel diabete

I picchi glicemici sono associati con il declino cognitivo e la demenza tra gli individui con diabete di ambo i tipi, secondo uno studio pubblicato online il 12 maggio in Diabetes Care .
Andreea M. Rawlings, dalla John Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora, e colleghi hanno esaminato la correlazione tra i picchi di glucosio nella mezza età con il rischio di demenza e di 20 anni il declino cognitivo tra i quasi 13.000 partecipanti provenienti dal Atherosclerosis Risk in Communities studies. I picchi di glucosio sono stati determinati misurando 1,5-anidroglucitolo (1,5-AG) livello, che è stato dicotomizzato a 10 ug / ml.
I ricercatori hanno scoperto che la demenza si è sviluppata in 1.105 partecipanti su una mediana di 21 anni. Ogni 5 ug / mL diminuzione 1,5-AG correlata con aumentato rischio stimato di demenza nelle persone con diabete (HR = 1.16; P = 0.032). Rispetto a quelle senza picchi, coloro con i picchi di glucosio avevano un 0,19 maggior z punteggio di declino in 20 anni per il declino cognitivo tra i partecipanti con il diabete e l’emoglobina A1c (HbA1c) <7 per cento (p = 0,162). Rispetto a quelli senza i picchi di glucosio, con i picchi di glucosio avevano un maggior 0,38 z punteggio di  declino tra i partecipanti con diabete e HbA1c ?7 per cento (p <0.001). Nessuna correlazione significativa è stata osservata in coloro senza diabete.
“Tra i partecipanti con il diabete, i picchi di glucosio sono un fattore di rischio per il declino cognitivo e demenza ,” scrivono gli autori. “Il targeting dei picchi glicemici, oltre alla glicemia media, potrebbero essere un percorso importante verso la prevenzione.”

Pubblicità e progresso