Terapie

Gli integratori di vitamina D potrebbero aiutare nella gestione del dolore

Una supplementazione di vitamina D in combinazione con buone abitudini di sonno può aiutare a gestire le malattie collegate al dolore. Questo documento pubblicato nel Journal of Endocrinology, recensisce  una ricerca sulla relazione tra livelli di vitamina D, il sonno e la gestione del dolore, e le corellazioni che i livelli di vitamina D in combinazione con buona qualità del sonno potrebbero sostenere nel gestire le condizioni tra cui l’artrite, crampi mestruali e mal di schiena cronico.

Anche se il ruolo della vitamina D nel metabolismo osseo è ben consolidato, v’è una crescente dibattito su come la vitamina D colpisce una varietà di diversi processi biologici, compresi quelli connessi alla fertilità, le infezioni, il dolore e il sonno. Gli studi pubblicati in precedenza hanno dimostrato che la vitamina D può influenzare la risposta infiammatoria del corpo, che altera anche la sensazione di dolore. Diversi studi clinici hanno riferito come i livelli di vitamina D sono associati a disturbi del sonno. Le condizioni di dolore cronico non solo influenzano la qualità della vita dei malati, ma hanno anche un impatto negativo sul tempo dedicato alla salute e relativi costi. Un legame tra disturbi del sonno e il dolore è da tempo stabilito, ma un ruolo per la vitamina D non è stato completamente studiato. Questi risultati suggeriscono che la supplementazione di vitamina D combinata con una buona qualità del sonno potrebbero aumentare l’efficacia dei trattamenti nella gestione del dolore, per diverse condizioni. Questo semplice approccio, se efficace, potrebbe ridurre l’onere per i servizi sanitari e migliorare la vita dei pazienti.

Questa recensione fatta Dr. Monica Levy Andersen e colleghi presso Universidade Federal de São Paulo, Brasil, mette insieme gli studi più rilevanti che hanno esaminato il ruolo della vitamina D in condizioni di dolore legati a disturbi del sonno Questi dati indicano che i livelli di vitamina D possono avere un ruolo importante nel rapporto tra il dolore e il sonno, e l’ulteriore evidenza di quanto sia importante per gli operatori sanitari prendere in considerazione il rapporto sonno-dolore-vitamina D in una varietà di interrelazioni tra dolore e condizioni , come l’artrite, mal di schiena cronico e crampi mestruali .

Dr Monica Levy Andersen dice, “possiamo ipotizzare che una adeguata supplementazione di vitamina D in combinazione con l’igiene del sonno può ottimizzare la gestione terapeutica delle malattie legate al dolore, come la fibromialgia”

“Ènecessario comprendere i possibili meccanismi coinvolti in questa relazione, tra cui quelli immunologici e i percorsi neurobiologici legati alla interrelazione tra sonno, la vitamina D e il dolore”, spiega il dottor Andersen.

Fonte: Journal of Endocrinology



Categorie:Terapie

Con tag:,