Ricerca

Il trealosio può trattare l’aterosclerosi

I ricercatori hanno a lungo cercato modi per sfruttare il sistema immunitario del corpo volti a curare le malattie, in particolare il cancro. Ora, gli scienziati hanno scoperto che il sistema immunitario può essere attivato per il trattamento di aterosclerosi e possibilmente altre condizioni metaboliche, tra cui la malattia del fegato grasso e il diabete di tipo 2.

Studiando i topi, i ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis hanno dimostrato che uno zucchero naturale chiamato trealosio si muove con abilità nella pulizia del sistema cellulare immunitario. Queste truccate “pulizie di casa” quindi sono in grado di ridurre le placche aterosclerotiche che si accumulano nelle arterie interne. Tali placche sono un segno distintivo della malattia cardiovascolare e portano a un aumento del rischio di attacco di cuore.

Lo studio è pubblicato ll 7 giugno su Nature Communications .

“Siamo interessati a migliorare la capacità di queste cellule immunitarie, chiamate macrofagi, a fare pulizia al loro interno”, ha detto il capo ricercatore Babak Razani, MD, PhD, un assistente professore di medicina.

I macrofagi sono cellule del sistema immunitario responsabile della pulizia di molti tipi di rifiuti cellulari, tra cui proteine dalla forma alterata, goccioline di grasso in eccesso e disfunzionali strutture di organelli specializzati all’interno delle cellule.

“Nell’aterosclerosi, i macrofagi tentano di risolvere i danni all’arteria pulendo l’area, ma restano sopraffatti dalla natura infiammatoria delle placche”, ha spiegato Razani. “Il loro processo di pulizia viene respinto.

Nello studio, Razani e i suoi colleghi hanno dimostrato che i topi inclini ad aterosclerosi avevano ridotto la placca nelle loro arterie dopo essere stato iniettato trealosio, con una diminuzione di circa il 30 per cento delle dimensioni della placca. La differenza è statisticamente significativa, secondo lo studio.

L’effetto è scomparso quando ai topi è stato dato il trealosio per via orale o quando sono stati iniettati altri tipi di zucchero, anche quelli con strutture simili.

Presente in piante e insetti, il trealosio è uno zucchero naturale che si compone di due molecole di glucosio legate insieme. E ‘approvato dalla Food and Drug Administration per il consumo umano, e spesso viene utilizzato come ingrediente in prodotti farmaceutici. Il lavoro sul trealosio è passato da molti gruppi di ricerca e ha dimostrato di innescare un importante processo cellulare chiamato autofagia. Ma di quanto aumenta l’autofagia rimane sconosciuto.

In questo studio, Razani ei suoi colleghi dimostrano che trealosio funziona attivando una molecola chiamata TFEB. TFEB Attivato va nel nucleo dei macrofagi e si lega al DNA. Innescando una catena di eventi che fanno pulizia.

I ricercatori stanno continuando a studiare trealosio come potenziale terapia per l’aterosclerosi, soprattutto perché è sicuro non solo per il consumo umano, ma è anche un mite dolcificante. Un ostacolo gli scienziati vorrebbero superare, tuttavia: la necessità di iniezioni. Il trealosio probabilmente perde la sua efficacia se assunto per via orale a causa di un enzima nel tratto digestivo che lo rompe nelle sue molecole costituenti il glucosio. Razani ha detto che il team di ricerca è alla ricerca di modi per bloccare questo enzima in modo che il trealosio conservi la sua struttura, e presumibilmente la sua funzione, se assunto per via orale.



Categorie:Ricerca, Terapie

Con tag:,