Complicanze varie/eventuali

Amputazioni degli arti aumentano con un scarso controllo glicemico nel diabete di tipo 1

Pubblicità e progresso
Pubblicità e progresso

Il rischio di amputazioni degli arti inferiori in pazienti adulti con diabete di tipo 1 aumenta con lo scarso controllo glicemico, complicanze renali gravi e durata del diabete da più tempo.

Pubblicità e progresso

Arndis F. Olafsdottir , RN, BSc, del dipartimento di medicina molecolare e clinica presso l’Università di Göteborg, in Svezia, e colleghi hanno valutato i dati su 33,616 persone con diabete di tipo 1 senza precedenti amputazioni degli arti inferiori tra il gennaio 1998 e il dicembre 2011. Cinque controlli senza diabete sono stati abbinati per sesso, età e la contea di ogni partecipante (n = 167.721).

“Lo scopo di questo studio è stato quello di analizzare l’eccesso di rischio complessivo di amputazioni degli arti inferiori nei pazienti con diabete di tipo 1 rispetto alla popolazione in generale e come questo è influenzato dal controllo glicemico, complicazioni renali e diabete”, ha detto Olafsdottir durante la sua presentazione alla 77a edizione del Congresso Scientifico dell’American Diabetes Association in corso a San Diego, California .

I partecipanti sono stati seguiti fino alla prima amputazione degli arti inferiori, morte o alla fine del follow-up.

L’età media dei partecipanti era di 35,6 anni; 45,3% erano donne, media di HbA1c è stata del 8,2%, la durata media del diabete era di 20,2 anni e il 3,7% ha avuto precedenti ulcere del piede.

L’incidenza di amputazione degli arti inferiori è maggiore tra i partecipanti diabetici (3,11 per 1.000 persone) rispetto ai controlli (0,12 per 1000 persona; HR aggiustato = 21,1; 95% CI, 217,7-25,2).

Non ci sono stati più bassi eventi di amputazione delle estremità nei partecipanti con HbA1c inferiore al 7,8%, quelli senza complicazioni renali o quelli con durata del diabete meno di 20 anni. Una durata maggiore del diabete, scarso controllo glicemico e alta severità delle complicanze renali aumentano il rischio di amputazioni degli arti inferiori.

“Possiamo ipotizzare che il rischio di amputazioni degli arti inferiori può essere migliorato  quando controllo glicemico migliora sui tempi lunghi”, ha detto Olafsdottir.



Pubblicità e progresso