Terapie

Diabete tipo 1, buone notizie: la metformina riduce le complicanze e malattie cardiache!

Un popolare e poco costoso trattamento di prima linea per il diabete di tipo 2 può anche ridurre le malattie cardiache nei soggetti con diabete di tipo 1, secondo un nuovo studio globale condotto dall’Università di Glasgow.
I risultati del test denominato REMOVAL, è stato annunciato oggi alla 77 ° Scientific Sessions dell’American Diabetes Association a San Diego, e pubblicato sulla rivista The Lancet Diabetes and Endocrinology, e mostra come il farmaco metformina ha effetti potenzialmente benefici sugli esiti cardiovascolari e metabolici negli adulti con diabete sdi tipo 1 tipo da lunga data.
Attualmente la metformina è raccomandato per l’uso nei pazienti con diabete di tipo 1 nel ridurre il fabbisogno di insulina e stabilizzare il peso, ma i suoi effetti sul cuore e vasi sanguigni in questa condizione sono sconosciuti. Le patologie cardiache sono la causa più comune di ridotta aspettativa di vita nelle persone con diabete di tipo 1. 
REMOVAL è la più grande sperimentazione clinica della terapia con metformina nel diabete di tipo 1 e fino ad oggi ha fornito dati clinicamente significativi sul suo potenziale nel ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.
Lo studio condotto dal Prof John Petrie, presso l’Istituto Cardiovascolare dell’Università di Glasgow, afferma che: “I risultati sono importanti perché le malattie cardiovascolari attualmente sono le principali cause di ridotta aspettativa di vita nel diabete di tipo 1, e i tassi di tali malattie sono più del doppio di quelli nella restante popolazione.
“Il diabete di tipo 1 non è causato da problemi di stile di vita. La terapia insulinica è necessaria per controllare il glucosio e ridurre le complicanze, ma può causare un aumento di peso, che a sua volta è associato con il colesterolo alto. Questo può essere uno dei motivi per cui le complicanze cardiovascolari rimangono un problema per le persone con diabete di tipo 1 “.
Ha poi aggiunto: “I nostri risultati hanno mostrato una riduzione della progressione dell’aterosclerosi (ispessimento delle arterie) negli adulti con diabete di tipo 1, il che significa avere una forte motivazione clinica per utilizzare la metformina più spesso come una strategia a lungo termine per ridurre il rischio di malattie cardiachenei diabetici tipo 1”.
L’obiettivo primario dello studio era di verificare se fino a tre anni di trattamento con metformina 1000 mg due volte al giorno (aggiunto alla terapia insulinica standard) riduceva  il rischio di malattie cardiache negli adulti over 40 con il diabete tipo 1 di lunga data e un aumentato rischio di malattie cardiovascolari .
Il processo ha esaminato 428 uomini e donne del Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Canada, Danimarca e Paesi Bassi con diabete di tipo 1 per cinque anni o più. 428 randomizzati, di cui 219 scon metformina e 209 placebo.
Le conclusioni sono state tratte in tre anni, utilizzando le scansioni annuali ad ultrasuoni per misurare l’ispessimento nei grandi vasi sanguigni (carotidi) come marker di malattia di cuore; e guardando importanti risultati secondari positivi relativi al peso, la dose di insulina e livelli di colesterolo.
Karen Addington, UK Chief Executive per la ricerca dellaJDRF, che ha finanziato lo studio, ha detto: “Le persone con diabete di tipo 1 vivono più a lungo, una vita più sana ma resta uil problema delle complicanze. Quelle al cuore sono, naturalmente, una preoccupazione per molte famiglie colpite dalla malattia.
“Siamo impegnati a sradicare il diabete di tipo 1 e le sue complicanze. Risultati come questi sono fondamentali per lo sviluppo di modi di utilizzo di un farmaco accessibile come la metformina per garantire le persone che vivono con il tipo 1 una lunga vita.”



Categorie:Terapie

Con tag:,,