Renò

Il Triptofano può essere un marcatore per la nefropatia diabetica

Per i pazienti con diabete e insufficienza renale cronica (CKD), un livello inferiore di triptofano (Trp) è associato ad un rapido declino del tasso stimato di filtrazione glomerulare (eGFR), secondo uno studio pubblicato online il 26 giugno nel Journal of Diabetes Investigation.

Chien-An Chou, dalla Chang Gung University di Taoyuan, Taiwan, e colleghi hanno arruolato 52 pazienti con diabete nelle varie fasi della CKD. Gli autori hanno misurato i livelli sierici di 175 metaboliti, e selezionato quelli con differenze significative nel promuovere le fasi di CKD. Il cambiamento funzione renale è stata seguito a livello seriale per 12 mesi, e il risultato della funzione renale è stato confrontato con ogni metabolita selezionato in base al verificarsi di un rapido declino di eGFR.

I ricercatori hanno scoperto che 26 metaboliti sono risultati significativamente associati alla gravità di CKD. C’era un’associazione significativa per Trp con l’evento di rapido declino di eGFR (P = 0,036). Il valore predittivo più importante è stato visto per la concentrazione sierica di Trp sotto 44,20 micron, con il 55,6 per cento di sensibilità e specificità 87 per cento.

“Il Trp può essere considerato come un potenziale marker diagnostico-predittivo per la nefropatia diabetica,” scrivono gli autori.



Annunci

Categorie:Renò

Con tag:,