Emozioniamo

Che cosa succede al tuo corpo quando sei stressato?

DIABETEASY per partecipare clicca qui

Ognuno di noi si sente stressato di volta in volta – è tutto parte degli alti e bassi emotivi della vita. Lo stress ha molte fonti, può venire dal nostro ambiente, dal corpo, o dai nostri pensieri e da come vediamo il mondo che ci circonda. È molto naturale sentirsi sotto pressione come, ad esempio, nel periodo degli esami – ma siamo fisiologicamente progettati per affrontare lo stress e reagire a questo.

Pubblicità

Quando ci sentiamo sotto pressione il sistema nervoso istruisce il nostro corpo per rilasciare gli ormoni dello stress compreso l’adrenalina, la noradrenalina e il cortisolo. Queste producono cambiamenti fisiologici per aiutarci a far fronte alla minaccia o al pericolo che vediamo essere su di noi. Questo è chiamato risposta allo “stress”.

Lo stress può essere effettivamente positivo, poiché la risposta ci aiuta a rimanere allertati, motivati ??e concentrati sul compito a portata di mano. Di solito, quando la pressione diminuisce, il corpo riequilibra e cominciamo a sentirci tranquilli. Ma quando sperimentiamo sentimenti negativi o la pressione aumenta le nostre capacità restano sopraffatte e non riusciamo a far fronte, allora sorgono problemi. L’attivazione continua del sistema nervoso – sperimentando la “risposta allo stress” – provoca usura e rottura nel corpo.

Quando siamo stressati, il sistema respiratorio viene immediatamente colpito. Respiriamo più forte e velocemente veloce nel tentativo di distribuire rapidamente sangue ricco di ossigeno nel nostro corpo. Anche se questo non è un problema per la maggior parte di noi, potrebbe esserlo per le persone con asma che possono sentirsi a corto di fiato e faticare per prendere in quantità sufficiente di ossigeno.

Lo stress fa sconvolgere i nostri sistemi immunitari. Il cortisolo rilasciato nel nostro corpo sopprime il sistema immunitario e le vie infiammatorie, e diventiamo più suscettibili alle infezioni e alle condizioni infiammatorie croniche. La nostra capacità di combattere la malattia è ridotta.

Anche il sistema muscolo-scheletrico è influenzato. I nostri muscoli si tendono, questo è il modo naturale del corpo di proteggersi da lesioni e dolori. La tensione muscolare ripetuta può causare dolori e dolori corporei, e quando si verifica nelle spalle, nel collo e al capo può provocare mal di testa e emicranie.

Ci sono effetti cardiovascolari. Quando lo stress è acuto (nel momento), la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna aumentano, ma ritornano alla normalità una volta che è passato. Se lo stress acuto è ripetutamente sperimentato o se lo stesso diventa cronico (per un lungo periodo di tempo) può causare danni ai vasi sanguigni e alle arterie. Ciò aumenta il rischio di ipertensione, attacco cardiaco o ictus.

Anche il sistema endocrino ne soffre. Questo sistema svolge un ruolo importante nella regolazione dell’umore, della crescita e dello sviluppo, della funzione tissutale, del metabolismo e dei processi riproduttivi. Il nostro metabolismo ne è influenzato. L’ipotalamo si trova nel cervello e svolge un ruolo fondamentale nel collegare il sistema endocrino al sistema nervoso. I segnali di stress provenienti dall’ipotalamo innescano il rilascio degli ormoni dello sforzo, il cortisolo e dell’epinefrina, e quindi lo zucchero (glucosio) che viene prodotto dal fegato per fornire energia e così affrontare la situazione stressante. La maggior parte delle persone riassume lo zucchero supplementare nel sangue quando lo stress svanisce, ma per alcune persone hanno un rischio aumentato di diabete.

Lo stress può avere alcuni effetti gastrointestinali sgradevoli. Potremmo sperimentare bruciore di stomaco e reflusso acido soprattutto se abbiamo cambiato le nostre abitudini alimentari per mangiare di più o di meno, o aumentando il nostro consumo di alimenti grassi e zuccherini. La capacità dei nostri intestini di assorbire i nutrienti dal cibo può essere ridotta. Possiamo avere dolori allo stomaco, gonfiore e nausea, diarrea o costipazione.

Ci possono essere problemi anche con i nostri sistemi riproduttivi. Per gli uomini, lo stress cronico può influire sulla produzione di testosterone e spermatozoi. Può anche portare a disfunzione erettile o impotenza. Le donne possono sperimentare cambiamenti nei loro cicli mestruali e aumentare i sintomi premestruali.

Lo stress e la tua mente

Lo stress ha effetti sul nostro benessere emotivo. È normale sperimentare sbalzi d’umorenella nostra vita quotidiana, ma quando ci sentiamo più stanchi, si hanno oscillazioni di umore o ci sentiamo più irritabili del solito. Lo stress causa l’iperarousal, il che significa che possiamo avere difficoltà a dormire o nell’addormentarci sperimentando notti inquiete. Ciò compromette la concentrazione, l’attenzione, l’apprendimento e la memoria. I ricercatori hanno collegato un sonno scadente a problemi cronici di salute, depressione e persino obesità.

Il modo in cui affrontiamo lo stress ha un ulteriore effetto indiretto sulla nostra salute. Sotto pressione, le persone possono adottare abitudini più dannose come fumare, bere troppo alcool o prendere droghe per alleviare lo stress. Ma questi comportamenti sono modi inadeguati per adattarsi e portano a maggiori problemi per la salute e rischi per la nostra sicurezza e benessere personale.

Quindi imparare a gestire lo stress. Un certo stress nella vita è normale – e un po’ di stress può aiutarci a sentirci attenti, motivati, concentrati, energici e persino eccitati. Prendiamo azioni positive per condurre questa energia in modo efficace e ci troveremo meglio.



Pubblicità