Ricerca

Il ruolo vitale dell’insulina nel mantenere le cellule staminali

Embrione

Una nuova ricerca condotta presso il centro cellule staminali, DanStem, presso l’Università di Copenhagen mostra che l’insulina è un determinante chiave della potenzialità delle cellule staminali embrionali nei mammiferi.

Nuova ricerca condotta dal centro cellule staminali, DanStem, presso l’Università di Copenhagen mostra che l’insulina è un fattore determinante e chiave per sviluppare le potenzialità di diversificazione delle cellule staminali embrionali nei mammiferi. Quando grandi quantità di insulina sono in circolo, le cellule staminali mantengono la loro capacità di trasformarsi in tutti i tipi di cellule nel corpo. Tuttavia, troppa poca insulina porta le cellule staminali embrionali a essere trasformate in un nuovo tipo di cellule staminali, che possono produrre tessuti i quali supportano lo sviluppo fetale e contribuiscono a rendere diversi organi interni. Poiché le cellule staminali embrionali provengono da embrioni che permangono incubati nella fase gestazionale della madre, questo studio suggerisce che l’insulina materna e la dieta siano forse importanti per le prime fasi della gravidanza. Questo studio indica anche nuovi modi in cui le cellule staminali possono essere fatte e differenziate per aiutare a trattare le malattie degenerative.

Pubblicità e progresso

DIABETEASY per partecipare clicca qui

L’insulina si è rivelata come un nuovo fattore importante per l’identità delle cellule staminali pluripotenti, le cellule in grado trasformarsi in tutte le cellule del corpo diversificate per funzioni. Un nuovo studio condotto presso il Centro della Fondazione Novo Nordisk  Stem Cell Biology, DanStem, presso l’Università di Copenhagen rivela che l’insulina agisce in modi inaspettati per stabalizzare le cellule staminali in laboratorio e su embrioni coltivati ??su piastra.

“Stiamo esplorando come le cellule staminali rispondano ai segnali prodotti da altre cellule, istruzioni che dicono loro di svilupparsi in cellule specializzate per la formazione di organi e intestini, l’endoderma. Ma poi, quando abbiamo aggiunto questi fattori al cibo, normalmente usati per coltivare le cellule staminali, siamo rimasti sorpresi che questi segnali potessero istruire le cellule staminali a rimanere come cellule staminali. Confrontando diversi mezzi abbiamo scoperto una differenza fondamentale, l’insulina. Con l’insulina, rimangono come cellule staminali, ma con essa fanno un tipo speciale di endoderma. Poiché questo tipo di cellule staminali sono come le cellule dell’embrione, suggerisce che l’insulina potrebbe anche essere importante per lo sviluppo umano implicate con la dieta materna ed i livelli di insulina potrebbero svolgere un ruolo chiave nelle prime fasi di una gravidanza sana, dice il capo dello studio il professor Joshua Brickman da DanStem.



Categorie:Ricerca

Con tag:,