Mangiare di notte potrebbe aumentare il rischio di malattie cardiache e diabete tipo 2

Mangiare durante la notte è associato ad un rischio più elevato di malattie cardiache e diabete, è il ciclo di 24 ore del corpo da incolpare, secondo la ricerca pubblicata oggi in Experimental Physiology.
I ricercatori dell’Università autonoma nazionale del Messico hanno esaminato i livelli di grasso, chiamati trigliceridi, nel sangue dei topi e trovato che, dopo aver nutrito i grassi dei ratti all’inizio del loro periodo di riposo, i loro livelli di grasso nel sangue sono aumentati in modo drastico rispetto a quando erano stati alimentati durante l’inizio della fase attiva. Quando ha contribuito a rimuovere la parte del cervello del ratto che controlla il ciclo delle 24 ore, nonostante non ci fosse più alcun cambiamento nei livelli di grasso.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1
Alti livelli di grasso nel sangue sono associati a malattie cardiache e diabete. Queste malattie sono collegate ad uno stile di vita in cui gli esseri umani ignorano i segnali dell’orologio biologico e mangiano la sera e la notte. Questo studio dimostra il motivo per cui un tale stile di vita non è sincronizzato con il nostro ciclo di 24 ore e può provocare livelli elevati di grassi nel sangue e quindi in un rischio maggiore per problemi cardiaci.
Commentando lo studio, l’autore Ruud Buijs ha dichiarato: “Il fatto che possiamo ignorare il nostro orologio biologico è importante per la sopravvivenza; scegliamo di decidere di dormire durante il giorno quando siamo estremamente stanchi o ci fa tenere svegli la notte per fuggire da una condizione di pericolo, ad esempio. Tuttavia, facendo questo spesso – con il lavoro a turni, jet lag, o rimanere svegli fino a tarda notte – danneggerà la nostra salute a lungo termine specialmente quando mangiamo la volte in cui dovremmo dormire».



Rispondi

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione
Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini
Eventi
  • Nessun evento
Sommario post
Categorie post
IMD è mobile
Il Mio Diabete social
Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


2016 Image Banner 120 x 600