Ricerca

Enterovirus in corso

Il vaccino contro l’enterovirus previene il diabete indotto da virus in un modello sperimentale T1D.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Gli scienziati dell’Università di Tampere (Finlandia) e del Karolinska Institutet (Svezia) hanno dimostrato che un vaccino contro l’enterovirus può proteggere dal diabete indotto da virus in un modello murino per il diabete di tipo 1.

Studio pubblicato su Diabetologia.

Il diabete di tipo 1 sta aumentando in tutto il mondo e ad oggi non sono note le cause esatte della malattia. L’enterovirus (il virus più comune che colpisce gli esseri umani) è uno dei fattori ambientali che sono stati propagandati come una potenziale causa della malattia. Tuttavia, non esistono prove certe che dimostrino il suo ruolo. In questo studio, Stone ed altri hanno fatto un primo passo per determinare il coinvolgimento di questi virus attraverso la sperimentazione dell’efficacia di un nuovo vaccino prototipo nella prevenzione del diabete sperimentale di tipo 1 dopo l’infezione da enterovirus. La vaccinazione degli individui a rischio – con un tale vaccino e il successivo monitoraggio dell’inizio della malattia potrebbero rivelare un ruolo per questi virus nel diabete di tipo 1. Inoltre, se fossero coinvolti enterovirus, la vaccinazione con un vaccino fornirebbe un valido trattamento preventivo per il diabete di tipo 1 indotto da virus.

Il diabete di tipo 1 è la più comune, cronica, patologia potenzialmente pericolosa nei bambini. La Finlandia e la Svezia presentano la più alta incidenza di diabete di tipo 1 al mondo, con più di 1 su 200 affetti dalla malattia in Svezia. La malattia è causata dalla distruzione delle cellule del pancreas che producono insulina, l’ormone responsabile della regolazione dei livelli di zucchero nel sangue. Al momento non ci sono trattamenti preventivi e questa malattia richiede iniezioni di insulina per tutta la vita per sopravvivere. Il diabete di tipo 1 è anche associato a complicazioni gravi, che ne accorciano la longevità, comprese le malattie cardiovascolari, la perdita della vista e il rischio di amputazione degli arti inferiori e, in quanto tale, pone un pesante fardello sia sull’individuo interessato che sul sistema sanitario in generale.

Al momento, non sono disponibili vaccini disponibili in commercio per uso umano che colpiscano gli enterovirus associati al diabete di tipo 1. Per la prima volta, questo studio di Stone ed altri, riporta che il vaccino descritto impedisce il diabete indotto dagli enterovirus in un modello clinicamente rilevante per il diabete di tipo 1. Inoltre, proteggeva anche da altri segni di infezione che sono stati osservati negli animali di controllo e non ha avuto effetti avversi sugli animali vaccinati.

“Questi risultati entusiasmanti che dimostrano come il vaccino protegge completamente dal diabete indotto da virus indicano la potenzialità che tale vaccino ha per chiarire il ruolo degli enterovirus nel diabete di tipo 1 umano” afferma il Prof. Malin Flodström-Tullberg presso il Karolinska Institutet.

I ricercatori sono desiderosi di continuare a seguire questi studi, come confermato dalla dott.ssa Vesa Hytönen, che ha prodotto il prototipo di vaccino: “Il modello descritto in questo documento fornisce un’eccellente piattaforma per testare ulteriori vaccini per enterovirus che contengono un numero maggiore di potenziali virus diabetogeni. In studi proof-of-concept speriamo di sviluppare e validare sperimentalmente un vaccino per enterovirus simile al vaccino poliovirus comunemente usato, che ha il potenziale per stabilire se gli enterovirus hanno un ruolo nel diabete di tipo 1 “.

Attualmente è in corso un lavoro presso l’Università di Tampere per sviluppare un vaccino destinato a un numero maggiore di virus rispetto al vaccino su singolo virus descritto in questo studio, e tutti i virus proposti sono implicati nel diabete di tipo 1. Questo modello sperimentale offre un’entusiasmante opportunità per ulteriori studi  prima di progredire verso un set-up clinico nell’uomo.



Categorie:Ricerca

Con tag: