Annunci

L’esercizio da solo non porta alla perdita di peso nelle donne a medio termine

Sapere se l’esercizio fisico fa perdere peso alle persone è difficile. Quando le persone intraprendono un’attività fisica, spesso limitano la loro dieta – consciamente o inconsciamente – e questo può mascherare gli effetti dell’esercizio. Nel nostro ultimo studio, abbiamo evitato questo pregiudizio e scoperto che l’esercizio, da solo, non porta alla perdita di peso nelle donne.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Per la nostra ricerca, abbiamo nascosto il vero obiettivo dell’indagine (basato sulla risposta della perdita di peso con l’esercizio fisico) ai partecipanti e utilizzato invece obiettivi fasulli (prestazioni cognitive e miglioramento della forma cardiovascolare). Abbiamo anche escluso le donne che intendevano perdere peso dallo studio perché c’era un rischio più elevato che limitassero la loro dieta.

In due studi con formazione, durati uno quattro e l’altro otto settimane, le donne di età compresa tra i 18 ei 32 anni hanno frequentato corsi di formazione in circuito tre volte alla settimana. Abbiamo registrato il peso corporeo, il muscolo e la massa grassa delle donne all’inizio e alla fine dello studio. Abbiamo anche prelevato campioni di sangue in modo da poter misurare gli ormoni dell’appetito (insulina, leptina, amilina, grelina e PYY), poiché questi possono alterare l’appetito e l’assunzione di cibo.

I risultati hanno mostrato che né le donne magre né le donne obese hanno perso peso, compresi i 34 finalisti del programma di allenamento di quattro settimane e i 36 finalisti del programma di allenamento di otto settimane. Sebbene, le donne magre hanno guadagnato massa muscolare.

Ormoni dell’appetito

Quando abbiamo esaminato le singole risposte di peso ai programmi di allenamento, si è notato che i livelli di gliptina e di amilina, gli ormoni dell’appetito, hanno aiutato a spiegare perché alcune persone hanno guadagnato o perso peso alla fine dello studio. I cambiamenti negli ormoni dell’appetito a causa dell’esercizio fisico rendono molto più difficile per alcune persone perdere peso rispetto ad altri. In altre parole, l’energia che hanno bruciato durante la lezione di ginnastica è stata sostituita nella loro dieta. Il loro corpo si stava difendendo efficacemente contro la perdita di peso, indipendentemente dal fatto che fossero magre o obese.

Questo risultato un po’ frustrante non significa che l’esercizio fisico non faccia bene alle persone. Non c’è dubbio che l’esercizio fisico ha benefici per la salute su molti livelli, sia per la prevenzione delle malattie legate allo stile di vita, come il diabete di tipo 2 o malattie cardiovascolari, o problemi di salute mentale, come la depressione. Ma dobbiamo considerare che i nostri antenati si sono evoluti per sopravvivere per millenni in ambienti in cui il cibo scarseggiava, quindi i nostri corpi sono più adatti a difendersi contro la perdita di peso che dall’aumento di peso. I nostri corpi si adattano e cercano di preservare il peso corporeo se prendiamo esercizio, ma non si adattano per aiutarci a perderlo se guadagniamo qualche chilo.

Tuttavia, l’esercizio fisico può aiutare a controllare il peso in modi indiretti. Può aiutarci a sviluppare più autocontrollo e non cedere facilmente alle tentazioni alimentari. Possiamo anche trasferire alcune abilità apprese da una partecipazione regolare all’esercizio fisico, come la gestione del tempo e il superamento di periodi di bassa motivazione, ad altri comportamenti, come mangiare.

Le persone hanno bisogno di lavorare sulla loro dieta se vogliono raggiungere la perdita di peso. Combinare una dieta sana – come evitare cibi elaborati e zuccherati, mangiare molta verdura e altri cibi ricchi di fibre, evitare spuntini e fare pasti regolari – con l’ esercizio fisico produrrà sicuramente dei risultati.

Studio pubblicato su: Applied Physiology, Nutrition, and Metabolism



Annunci
Spot
Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione
Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini
Eventi
  • Nessun evento
Sommario post
Categorie post
Il Mio Diabete social
Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons


2016 Image Banner 120 x 600