Complicanze varie/eventuali

La stimolazione del midollo spinale riduce il dolore neuropatico

La stimolazione del midollo spinale (SCS) riduce efficacemente i sintomi del dolore cronico in soggetti con polineuropatia diabetica dolorosa (PDPN), secondo uno studio pubblicato online il 6 novembre in Diabetes Care.
Maarten van Beek, del Centro medico dell’Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, e colleghi hanno eseguito uno studio prospettico multicentrico per esaminare l’effetto a lungo termine del SCS sulla valutazione del dolore, sul successo e fallimento del trattamento e sulle complicazioni in 48 pazienti con PDPN.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1
I ricercatori hanno scoperto che dopo cinque anni, il 55% dei pazienti aveva avuto successo nel trattamento e che l’80% dei pazienti con un impianto permanente utilizzava ancora il proprio dispositivo SCS. La durata mediana del trattamento con SCS era di 60 mesi. Il punteggio di neuropatia diabetica più alto del Michigan è stato associato a fallimento del trattamento durante il follow-up a cinque anni (hazard ratio, 3.9).
“SCS ha successo nel ridurre i sintomi del dolore cronico negli arti inferiori dei pazienti con PDPN fino a cinque anni dopo l’inizio del trattamento “, scrivono gli autori.
Lo studio è stato finanziato da Medtronic.



Annunci