Varie

Vaccino di herpes zoster importante per gli anziani

L’herpes zoster è un’eruzione dolorosa che si sviluppa come risultato della riattivazione del virus varicella-zoster (VZV). VZV è responsabile per l’infezione da varicella, più comunemente nota come varicella.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1Anche dopo che la varicella si è risolta, il virus rimane nel corpo e si ripresenta più tardi nella vita sotto forma di fuoco di Sant’Antonio. Secondo le stime, il 99,5% degli adulti di età superiore ai 40 anni resta infetto dal virus a un certo punto durante l’infanzia.
L’eruzione di herpes zoster può essere estremamente dolorosa e provocare nevralgia post-erpetica, un dolore che dura anche dopo che l’eruzione si è risolta. Il rischio di herpes zoster aumenta significativamente dopo i 50 anni e il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) stima che 1 su 3 persone negli Stati Uniti svilupperà l’herpes zoster nella loro vita.
Il modo più efficace per trattare l’ infezione da herpes zoster è la prevenzione attraverso la vaccinazione. Il dolore associato con l’eruzione cutanea può essere difficile da trattare e il vaccino è un modo efficace per prevenire la recidiva del virus inattivo.
Nell’ottobre 2017, la Food and Drug Administration (FDA) ha approvato un nuovo vaccino per prevenire l’herpes zoster, chiamato Shingrix, negli adulti di età pari o superiore ai 50 anni. Ci sono due principali differenze tra questo nuovo vaccino e il vaccino attuale usato per l’ herpes zoster (Zostavax).
In primo luogo, i pazienti avranno bisogno di due vaccini per essere completamente protetti con Shingrix: la prima dose seguita da una seconda da due a sei mesi dopo. In secondo luogo, a differenza di Zostavax, non è un vaccino vivo. Ciò significa che dovrebbe essere ancora più sicuro per i pazienti che vanno avanti. Gli studi clinici hanno dimostrato che il nuovo vaccino è efficace e più duraturo rispetto ai precedenti vaccini.
L’American Council on Immunization Practices (ACIP), parte del CDC, ha recentemente votato le raccomandazioni per il nuovo vaccino. Sebbene le raccomandazioni finali non siano state pubblicate, l’ACIP ha votato che Shingrix sia raccomandato a tutti gli adulti sani di età pari o superiore a 50 anni, compresi i pazienti che hanno ricevuto il Zostavax in precedenza.
Il vaccino Shingrix è nuovo di zecca e non è ancora disponibile al pubblico, ma si stima che lo sarà disponibile nel 2018. Una volta disponibile per la distribuzione, il vaccino sarà accessibile e somministrabile presso gli studi medici e le farmacie. 



Categorie:Varie

Con tag:,