Donne e diabete

Le vampate di calore precursori del diabete?

Le vampate di calore, indubbiamente il sintomo più comune della menopausa, non sono solo scomode, ma numerosi studi dimostrano che possono far aumentare il rischio di gravi problemi di salute, tra cui le malattie cardiache. Un nuovo studio suggerisce che le vampate di calore (specialmente se accompagnate da sudorazioni notturne) possono anche aumentare il rischio di sviluppare il diabete tipo 2. I risultati sono stati pubblicati online oggi su Menopause, la rivista della North American Menopause Society (NAMS).

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Come riportato in “Caratteristiche dei sintomi vasomotori: sono fattori di rischio per il diabete?” i dati sono stati analizzati su oltre 150.000 donne in post-menopausa che hanno partecipato all’iniziativa Women’s Health Initiative (WHI) per confermare che l’insorgenza di vampate di calore era associata a un elevato rischio di diabete. Della popolazione totale studiata, il 33% delle donne ha avuto vampate di calore. Qualsiasi incidenza di vampate di calore è stata associata ad un aumento del rischio di diabete del 18% e questi ha continuato a salire sulla base della gravità e della durata delle vampate di calore. Inoltre, il rischio di diabete è stato il più pronunciato per le donne che hanno segnalato qualsiasi tipo di sudorazione notturna, ma solo se l’inizio delle vampate di calore si è verificato tardi nella transizione della menopausa.

Il diabete è un serio rischio per la salute e attualmente colpisce il 15% delle donne di età pari o superiore ai 55 anni. Si prevede che la sua incidenza raddoppierà entro il 2050. Rispetto agli uomini con diabete, le donne hanno un rischio maggiore di essere ricoverate o di morire a causa del diabete e delle sue complicanze, il che rende tempestiva l’identificazione e la gestione della patologia attraverso l’intervento sullo stile di vita o un percorso di gestione delle criticità da parte del medico.

“Questo studio ha dimostrato che, dopo aggiustamento per obesità e razza, le donne con sudorazioni notturne più gravi, con o senza vampate di calore, avevano ancora un rischio maggiore di diabete”, afferma il dott. JoAnn Pinkerton, direttore esecutivo di NAMS. “La menopausa è un momento perfetto per incoraggiare cambiamenti comportamentali che riducano i sintomi della menopausa, così come il rischio di diabete e malattie cardiache. I suggerimenti includono ottenere regolare esercizio fisico e sonno adeguato, evitare l’eccesso di alcol, smettere di fumare e fare una dieta sana per il cuore. Per le donne sintomatiche, la terapia ormonale iniziata vicino alla menopausa migliora i sintomi della menopausa e riduce il rischio di diabete “.



Categorie:Donne e diabete

Con tag:,