Annunci

Un composto antistress riduce l’obesità e il diabete Tipo 2

Per la prima volta, gli scienziati del Max Planck Institute of Psychiatry di Monaco di Baviera hanno dimostrato che una proteina dello stress presente nei muscoli ha un effetto che promuove il diabete. Questa scoperta potrebbe aprire la strada a un approccio terapeutico completamente nuovo. La ricerca è pubblicata oggi sulla rivista scientifica Nature Communications..

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Da qualche tempo, i ricercatori sanno che la proteina FKBP51 è associata a depressione e disturbi d’ansia.  Coinvolta nella regolazione del sistema dello stress – quando non funziona correttamente; possono svilupparsi disturbi mentali. Ora, i ricercatori del Max Planck Institute of Psychiatry hanno scoperto un nuovo, sorprendente ruolo per questa proteina: agisce come un collegamento molecolare tra il sistema di regolazione dello stress e i processi metabolici nel corpo.

“L’FKBP51 influenza una cascata di segnalazioni nel tessuto muscolare, che con un apporto calorico eccessivo porta allo sviluppo di intolleranza al glucosio, cioè l’indicatore chiave del diabete di tipo 2”, riassume il leader del progetto Mathias Schmidt. Una dieta malsana, ricca di grassi significa stress per il corpo. Se il FKBP51 viene prodotto sempre più nel muscolo, porta a un ridotto assorbimento del glucosio – di conseguenza, può portare allo sviluppo del diabete e obesità.

Se l’FKBP51 è bloccato, il diabete non si svilupperà, anche se vengono consumate troppe calorie o il corpo è ancora stressato. Meno FKBP51 nel tessuto muscolare significa ridotta intolleranza al glucosio e quindi mantenimento del normale metabolismo.

L’antagonista fornisce un nuovo approccio terapeutico

La proteina FKBP51 può essere bloccata farmacologicamente da composti antagonisti che sono stati sviluppati presso l’Istituto Max Planck da Felix Hausch (attualmente presso l’Università di Darmstadt). In collaborazione con gli scienziati dell’università tecnica di Darmstadt e finanziati dal Ministero degli affari economici e dei mezzi di comunicazione della Baviera, energia e tecnologia, questi composti saranno ulteriormente processati per essere utilizzati nelle sperimentazioni cliniche. “Questi risultati possono fornire un approccio terapeutico completamente nuovo per il diabete e altre malattie metaboliche”, afferma Alon Chen, direttore del Max Planck Institute of Psychiatry.



Annunci
Spot
Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione
Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini
Eventi
  • Nessun evento
Sommario post
Categorie post
Il Mio Diabete social
Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons


2016 Image Banner 120 x 600