Vista e dintorni

Bere tè caldo ogni giorno legato a inferiore rischio di glaucoma

Pubblicità e progresso
Pubblicità e progresso

Bere una tazza di tè caldo almeno una volta al giorno può essere collegato a un rischio significativamente inferiore di sviluppare la grave condizione degli occhi, il glaucoma, trova un piccolo studio pubblicato online sul British Journal of Ophthalmology.

Pubblicità e progresso

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Ma il caffè decaffeinato e decaffeinato, il tè decaffeinato, il tè freddo e le bevande analcoliche non sembrano fare alcuna differenza per il rischio di glaucoma, come mostrano i risultati.

Il glaucoma provoca la formazione di una pressione del fluido all’interno dell’occhio (pressione intraoculare), danneggiando il nervo ottico. È una delle principali cause di cecità in tutto il mondo e attualmente colpisce 57,5 ??milioni di persone e si prevede che aumenterà fino a 65,5 milioni entro il 2020.

Ricerche precedenti suggeriscono che la caffeina può alterare la pressione intraoculare, ma finora nessuno studio ha confrontato il potenziale impatto delle bevande decaffeinizzate e caffeinate sul rischio di glaucoma.

Così i ricercatori hanno esaminato i dati del National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) del 2005-2006 negli Stati Uniti. Questo è un sondaggio annuale rappresentativo a livello nazionale di circa 10.000 persone che include interviste, esami fisici e campioni di sangue, progettati per valutare lo stato di salute e nutrizionale degli adulti e dei bambini negli Stati Uniti.

In questo particolare periodo, includeva anche test oculari per il glaucoma. Tra i 1678 partecipanti che hanno avuto i risultati di un esame oculistico completo, comprese le foto, 84 (5%) adulti hanno sviluppato la condizione.

A loro è stato chiesto quanto spesso e la quantità di bevande bevute contenenti caffeina e decaffeinato, comprese bibite e tè freddo, nei 12 mesi precedenti, utilizzando un questionario validato (Frequenza alimentare).

Rispetto a quelli che non bevevano tè caldo tutti i giorni, coloro che lo facevano avevano un rischio di glaucoma più basso, i dati evidenziano.

Dopo aver preso in considerazione fattori potenzialmente influenti, come il diabete e il fumo, i bevitori di tè caldo avevano il 74% in meno di probabilità di avere il glaucoma.

Ma non sono state trovate associazioni di questo tipo per il tè decaffeinato al caffè o decaffeinato, tè freddo o bevande analcoliche.

Questo è uno studio osservazionale quindi non si possono trarre conclusioni definitive su causa ed effetto, e il numero assoluto di quelli con glaucoma era piccolo. Anche le informazioni su quando era stato diagnosticato il glaucoma non erano disponibili.

Nemmeno il sondaggio ha posto domande su fattori quali: la dimensione della tazza, il tipo di tè o la durata della fermentazione, il che potrebbe essere stato influente.

Ma il tè contiene antiossidanti e sostanze chimiche antinfiammatorie e neuroprotettive, che sono state associate a un rischio ridotto di condizioni gravi, tra cui malattie cardiache, cancro e diabete tipo 2, affermano i ricercatori.

E la ricerca precedente ha suggerito che l’ossidazione e la neurodegenerazione possono essere coinvolte nello sviluppo del glaucoma, aggiungono, concludendo: “Sono necessarie ulteriori ricerche per stabilire l’importanza di questi risultati e se il consumo di tè caldo possa avere un ruolo nella prevenzione del glaucoma.”



Pubblicità e progresso

Categorie:Vista e dintorni

Con tag: