Vista e dintorni

I nuovi scanner laser fanno luce sulla retinopatia prima che si verifichi la perdita della vista

Marinko Sarunic, professoressa di scienze ingegneristiche della SFU, ha sviluppato uno scanner per immagini retiniche ad alta risoluzione che un giorno rivoluzionerà la cura degli occhi, aiutando gli oftalmologi a diagnosticare le malattie degli bulbo oculare prima che si verifichi la perdita della vista.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

La retina è il tessuto sensibile alla luce nella parte posteriore dell’occhio. I suoi 100 milioni di fotorecettori convertono la luce nelle immagini che il nostro cervello “vede”.

Oggi, sono in tanti a perdere la vista a causa di gravi malattie degli occhi come la degenerazione maculare legata all’età (Wet AMD), la retinopatia diabetica, il glaucoma e altri. La prevalenza della perdita della vista dovrebbe raddoppiare nei prossimi 25 anni. Si stima che il 75% della perdita della vista possa essere trattata o prevenuta attraverso la diagnosi precoce.

Lo scanner ad alta risoluzione di Sarunic è all’avanguardia nella scienza della visione perché può produrre immagini cross-section 3-D ad alta risoluzione della retina, inclusi singoli fotorecettori e capillari fini o vasi sanguigni. E a differenza di altri scanner retinici ad alta risoluzione, che hanno le dimensioni di un tavolo da biliardo, quello di Sarunic ha le dimensioni di una scatola da scarpe. È perfetto per l’uso quotidiano in cliniche e ospedali.

“È un passo avanti nella diagnostica clinica”, afferma Sarunic. “Con lo scanner ad alta risoluzione, gli oftalmologi e gli optometristi possono rilevare i danni e le modifiche a un piccolo numero di singoli fotorecettori, dando loro una diagnosi prima che il paziente perda la visione e ha il potenziale per prendere misure preventive”.

Attualmente, i medici utilizzano scanner a bassa risoluzione che possono solo valutare e diagnosticare la causa delle cellule morte della retina dopo che la visione di un paziente è stata colpita. L’anno scorso, gli oftalmologi del Centro per la cura dell’occhio del Vancouver General Hospital (VGH) hanno trascorso otto mesi a testare lo scanner ad alta risoluzione di Sarunic.

Il dottor Eduardo Navajas, uno specialista vitreo-retinico, afferma che lo scanner elimina la necessità e le complicazioni correlate alle iniezioni di contrasto che sono attualmente utilizzate per diagnosticare e monitorare le malattie degli occhi come la retinopatia diabetica e l’AMD umida.

“La diagnosi precoce di vasi sanguigni anormali causata da AMD e diabete è essenziale per salvare la vista di un paziente”, afferma Navajas. “La nuova tecnologia di imaging del dottor Sarunic sta avvantaggiando i pazienti, permettendoci di diagnosticare e trattare l’AMD umida e la malattia dell’occhio diabetico prima che i pazienti sviluppino emorragie e danni permanenti alla retina”.

In breve:

La retinopatia diabetica si verifica nelle persone che hanno il diabete. Provoca danni progressivi alla retina. La retinopatia diabetica è una complicanza grave, potenzialmente letale, del diabete.

Il glaucoma è una malattia complicata in cui il danno al nervo ottico porta a una progressiva e irreversibile perdita della vista. Il glaucoma è la seconda causa principale di cecità.



Categorie:Vista e dintorni

Con tag: