Terapie

Un nuovo farmaco per il glaucoma di una spinoff della Duke University ha un vantaggio rispetto ad altri trattamenti

Una spinoff della Duke University, fondata da due professori dello stesso ateneo 12 anni fa, ha ricevuto l’approvazione regolamentare per il suo primo farmaco: una applicazione una volta al giorno per i pazienti affetti da glaucoma.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Aerie Pharmaceuticals ha ricevuto l’approvazione per il farmaco, Rhopressa, dalla Food and Drug Administration il 18 dicembre. Rhopressa è progettato per il glaucoma ad angolo aperto, la forma più comune di malattia degenerativa dell’occhio, che colpisce circa 3o milioni di persone nel mondo. Il collirio, che dovrebbe essere disponibile per i pazienti affetti da glaucoma entro la metà del 2018, verrebbe utilizzato in combinazione con un altro farmaco per il glaucoma.

La società ha definito l’approvazione della FDA “un testamento per gli anni di ricerca e sviluppo, dedicato con successo e messo in piedi dagli incredibili talenti dei nostri dipendenti”.

Il glaucoma è un disturbo degenerativo degli occhi senza sintomi nelle fasi iniziali, che colpisce principalmente gli anziani, con una maggiore incidenza tra gli afro-americani. Il glaucoma è causato da un accumulo di liquido nell’occhio che si traduce in un aumento della pressione sul nervo ottico.

Il progresso del glaucoma può essere rallentato da farmaci o interventi chirurgici se rilevato precocemente, ma la condizione può portare alla perdita della vista se non viene colto in tempo.

Il glaucoma viene generalmente trattato con colliri che richiedono fino a quattro applicazioni al giorno e hanno effetti collaterali spiacevoli, come arrossamento, visione offuscata, secchezza oculare e irritazione. Rhopressa viene usato solo una volta al giorno; i suoi effetti collaterali possono includere dolore, bruciore e arrossamento.

Aerie sta sviluppando un secondo prodotto, Roclatan, che fornisce tutti e quattro i meccanismi noti per ridurre la pressione interoculare in un farmaco. Roclatan verrebbe accoppiato a Rhopressa e sarebbe stato commercializzato come fonte primaria di trattamento per il glaucoma , piuttosto che come aggiunta ad un altro trattamento. L’azienda prevede di richiedere l’approvazione della FDA per Roclatan il prossimo anno.

Rhopressa è progettato per consentire il rilascio di liquidi rilassando la camera di drenaggio principale negli occhi.

Il prossimo passo dell’azienda è convincere le compagnie di assicurazione sanitaria a pagare Rhopressa. Gli assicuratori commerciali rappresentano circa la metà del potenziale mercato statunitense del farmaco. L’altra metà degli utenti di Rhopressa sarebbe coperta da Medicare Part D. Aerie ha detto che si aspetta che la copertura Medicare per Rhopressa inizi nel gennaio 2019.

Aerie sta ancora negoziando con gli assicuratori sanitari e non ha annunciato pubblicamente un prezzo per Rhopressa.

La compagnia è stata co-fondata nel 2005 dal compianto David Epstein, che era professore di medicina al Duke, e Eric Toone, vicepresidente dell’università e direttore dell’Iniziativa per l’innovazione e l’imprenditorialità. Ora ha sede a Irvine, in California, ma mantiene ancora un’attività di ricerca e sviluppo a Durham.

Aerie non rivela quante persone impiega presso gli uffici locali.

La società prevede di assumere 100 rappresentanti nel primo trimestre del 2018 per convincere i medici a prescrivere il farmaco.

Il sito web di Aerie afferma che Rhopressa e Roclatan rappresentano un mercato da 5 miliardi di dollari negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone e che il mercato dovrebbe superare gli 8 miliardi di dollari entro il 2023.



Categorie:Terapie, Vista e dintorni

Con tag: