Varie

Cina: boom di diabetici tipo 1!

Sebbene la Cina resti uno dei paesi con la più bassa incidenza di diabete di tipo 1 a livello globale, uno studio pubblicato da The BMJ oggi mostra che c’è stato un rapido aumento del numero di nuovi casi (incidenza) della condizione in meno di 15 anni nelle ultime due decadi.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

I risultati mostrano anche che la maggior parte dei nuovi casi di diabete di tipo 1 in Cina viene diagnosticata negli adulti, portando a richieste di maggiori risorse per migliorare la cura della condizione in età adulta.
Il diabete di tipo 1 si sviluppa più spesso nei bambini, ma può verificarsi a qualsiasi età. I dati disponibili mostrano che la Cina ha avuto una delle più basse incidenze di diabete di tipo 1 nei bambini durante il 1985-94. Tuttavia, da allora, i tassi di diabete di tipo 1 nei bambini sono aumentati in tutto il mondo. Poco si sa anche sulla sua incidenza negli adulti.
Così un gruppo di ricerca guidato da Jianping Weng presso il Terzo Ospedale Affiliato dell’Università Sun Yat-sen di Guangzhou, si è proposto di indagare sull’incidenza del diabete di tipo 1 in tutte le fasce d’età in Cina nel 2010-13.




Hanno identificato nuovi casi diagnosticati tra il 2010 e il 2013 in 13 aree in tutta la Cina. Utilizzando il censimento cinese del 2010 e le relazioni annuali del governo sulla crescita naturale della popolazione, la popolazione dello studio ha coperto più di 133 milioni di persone, circa il 10% della popolazione cinese, incluso il 6% di quelle di età inferiore ai 15 anni.
Hanno identificato 5.018 casi di diabete di tipo 1 di nuova diagnosi, di cui la maggioranza (65,3%) era in adulti di età superiore ai 20 anni.
L’incidenza stimata del diabete di tipo 1 in Cina e negli adulti è risultata tra le più basse al mondo (1,01 nuovi casi ogni 100.000 anni per tutte le età e 1,93 nuovi casi ogni 100.000 anni per età compresa tra 0 e 14 anni).
Tuttavia, i ricercatori stimano che ogni anno in Cina si verificano più di 13.000 nuovi casi di diabete di tipo 1, con oltre 9.000 persone di 15 anni o più.
Questo risultato, dicono, “mette in evidenza l’importanza della cura delle persone con diabete di tipo 1 adulte e che dovrebbero essere fornite più risorse per migliorare la cura in questa fascia di età”.
I risultati hanno anche mostrato che l’incidenza del diabete di tipo 1 tra i bambini di età compresa tra 0 e 14 anni era fortemente correlata con la latitudine, con tassi più alti nel nord e più bassi nel sud, ma tale correlazione non era riscontrabile in quelli di 15 anni o più.
Gli autori non sono sicuri di quali fattori genetici o ambientali – o una combinazione di entrambi – possano essere responsabili di ciò.
Sebbene gli autori abbiano preso provvedimenti per tenere conto di diversi fattori che potrebbero aver influenzato i risultati, indicano alcuni limiti dello studio. Ad esempio, la percentuale più elevata di popolazioni urbane rispetto a quella dell’intera nazione, che ha ostacolato lo studio completo del legame tra diabete di tipo 1 e fattori ambientali e la possibilità di casi mancanti o diagnosi errate.
Ciò nonostante, gli autori dicono che questo è il primo studio nazionale a fornire tassi di incidenza per il diabete di tipo 1 in tutte le fasce d’età , coprendo una vasta area geografica. “Questi risultati non dovrebbero solo aggiornare la mappa globale del diabete di tipo 1 nell’infanzia, ma anche riempire un quadro statistico sanitario finora lasciato in bianco circa l’incidenza del diabete di tipo 1 ad insorgenza in età adulta”, scrivono.

Categorie:Varie

Con tag:,